Tempesta in Romagna: colpito il cesenate e il ravennate. IL VIDEO

Nessuna allerta meteo, ma la notte appena passata ha martoriato alcuni territori della Romagna.

Cesenate. Protesione Civile, Vigili del Fuoco e Polizia Municipale al lavoro per le numerose richieste di intervento sul territorio di Forlì-Cesena. Diversi gli allagamenti e gli smottamenti registrati sul territorio.

Il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, descrive la situazione in un post su Facebook: “L’acquazzone che ha colpito Cesena in queste ore (e che sta rallentando), pare non aver provocato grandi danni, a parte un temporaneo allagamento in via Gaspare Finali e quello dello scantinato di una scuola. Facendo un giro di verifica per la città, io stesso ho notato una situazione che mi è parsa sotto controllo, a parte qualche fila di auto a ridosso delle aree scolastiche. Nulla di grave, quindi, ma prego tutti di segnalarmi eventuali situazioni di emergenza che siano sfuggite al monitoraggio”.

Criticità registrate nei sottopassaggi e nelle zone di campagna come Capannaguzzo, Gattolino e Villachiaviche, dove i fossi hanno raggiunto alti livelli di acqua.

Case allagate tra Marzeno e Modigliana. Foto Portale Meteo Emilia Romagna

Case allagate tra Marzeno e Modigliana. Foto Portale Meteo Emilia Romagna

Ravennate. Sono state le zone collinari ad essere le più colpite con l’esondazione del fiume Senio a Borgo Rivola, sopra Riolo Terme. Proprio qui si sono registrati allagamenti di campi e di diverse abitazioni. Clicca qui per il video di Portale Meteo Emilia Romagna.

La strada provinciale 306 è stata temporaneamente chiusa. Ma è nel faentino che si sono registrati i danni maggiori, a Tebano il livello del fiume Senio è cresciuto di oltre 5 metri in solo 5 ore, mentre è sotto osservazione il Lamone.

A Modigliana è straripato il torrente Marzeno e alcune abitazioni e aziende agricole sono state invase dal fango. Clicca qui per un altro video di Portale Meteo Emilia Romagna.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *