Trovato morto 28enne di Cesenatico

Non è ancora chiara la dinamica e la causa del decesso. La Gendarmeria di San Marino sta infatti vagliando sia la possibilità di un incidente, ma al momento non è esclusa neppure la pista del suicidio.

Nella mattinata di venerdì 17 marzo le forze dell’ordine italiane e i carabinieri della Compagnia di Cesenatico hanno inoltrato alla Gendarmeria una segnalazione di un ragazzo 28enne residente a Cesenatico risultato scomparso.

Immediato si è attivato il protocollo relativo alla ricerca di persone disperse con il dispiego delle forze della Gendarmeria, Polizia Civile, Guardia di Rocca, Guardie Ecologiche e Protezione Civile di San Marino. Inoltre è stato attivato anche il Saer Soccorso Alpino e Speleologico dell’Emilia Romagna. Sul posto anche la Protezione Civile di Cesenatico. Lo comunica in una breve nota la Protezione Civile di San Marino.

Dopo il ritrovamento dell’autovettura del giovane nei pressi di Borgo Maggiore ed effettuate le ricerche, le forze dell’ordine hanno ritrovato il corpo senza vita del 28enne di Cesenatico lungo un sentiero a ridosso di un muro di contenimento prospiciente la rupe nella zona delle Pieve di San Marino.

Sono in corso le indagini per capire l’esatta dinamica dell’accaduto. Al momento il corpo del giovane è all’ospedale di San Marino a disposizione del medico legale e del magistrato. Secondo quanto riferito, con molta probabilità sarà disposta l’autopsia per cercare di far luce sull’accaduto. Da quanto trapelato il ragazzo era appassionato di arrampicata. Dopo la sua scomparsa le forze dell’ordine hanno effettuato la triangolazione del cellulare per cercarne le tracce così gli inquirenti hanno potuto rintracciare il segnale a San Marino. Non sembra abbia lasciato messaggi scritti e non ha inviato messaggi con il cellulare nelle ore precedenti il suo ritrovamento.

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *