Li tradisce la telecamera rubata. Due arresti

La mattina di venerdì 18 agosto gli agenti di Polizia Municipale dell’Unità Antidegrado (Servizio associato delle Polizie Municipali di Cesenatico e dell’Unione Rubicone e Mare) si sono recati in un edificio in costruzione nella prima periferia di Savignano sul Rubicone, spesso frequentato da personaggi poco raccomandabili.

Al loro arrivo gli agenti hanno notato due giovani uscire dai seminterrati del caseggiato e allontanarsi. Subito inseguiti e raggiunti sono stati identificati in due 18enni marocchini residenti nel milanese ma di fatto senza fissa dimora. Gli agenti, notando il nervosismo dei due giovani, li hanno perquisiti, trovandogli addosso una videocamera digitale, un I-pod e alcuni smartphone, nonché un martelletto frangicristalli.

Guardando le immagini registrate nella videocamera gli agenti hanno poi appurato che c’erano filmati di una famiglia tedesca in vacanza a Gabicce Monte, Monte San Bartolo e in un campeggio di Gabicce Mare. Preso contatto col titolare del campeggio gli agenti hanno appurato che una famiglia austriaca alloggiata nel campeggio aveva subito il furto di alcuni oggetti (tra cui telefoni e una videocamera) dalla propria auto, a cui era stato rotto un finestrino.

La famiglia di turisti si e’ quindi recata in Comando dove ha riconosciuto come propria la refurtiva trovata addosso ai due giovani marocchini. I due giovani sono stati fermati per ricettazione e portati in carcere a disposizione del pubblico ministero, dottoressa Federica Messina, per l’udienza di convalida, che si é tenuta la mattina di sabato 19 agosto.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *