Pesce fa Festa: 8000 kg di rifiuti in 5 giorni

L’ultima edizione della manifestazione Il Pesce fa Festa ha raggiunto risultati positivi sia sul numero di presenze e di cibi serviti, sia sugli effetti prodotti dall’ordinanza sindacale relativa al nuovo metodo di raccolta differenziata dei rifiuti.

Le quantità di organico raccolto durante la manifestazione a Cesenatico sono state pari a 4.990 kg, le altre frazioni raccolte, vetro, plastica/lattine, carta/cartone arrivano a circa 3.000 kg, per un totale di circa 8.000 kg in cinque giorni. Numeri elevati che hanno impedito la proliferazione delle quantità indifferenziate che, ogni anno, vengono smaltite in inceneritore, i cui costi sarebbero ricaduti sul prezzo totale del servizio e dunque sulla collettività.

Numerosi sono stati anche i controlli di GEV (Guardie ecologiche Volontarie) e della Polizia Municipale attive in tutte le giornate della manifestazione e che, grazie ai sopralluoghi effettuati, hanno calmierato e indirizzato correttamente gli operatori, mentre per casi più recidivi hanno emesso sanzioni.

«Grazie al lavoro degli uffici comunali di Ambiente e Turismo, alle associazioni di categoria Confesercenti e Confcommercio, alla società organizzatrice dell’evento Mixer, alle associazioni di volontariato e alla disponibilità di Hera, che ha assistito nelle numerose riunioni con gli operatori, si è riusciti ad individuare e a mettere in campo una soluzione a questo annoso problema – interviene l’assessore all’ambiente Valentina Montalti – Sicuramente si può e si deve ancora migliorare per eliminare del tutto le problematiche per agevolare gli operatori del settore e rendere più naturale la separazione dei rifiuti. A questo proposito a breve convocheremo un incontro a consuntivo della manifestazione con i rappresentanti delle associazioni di categoria coinvolte per fare un analisi del metodo di gestione della manifestazione per trarre spunti di miglioramento. Non per ultimo – conclude l’assessore – un ringraziamento va a tutte i soggetti coinvolti, per aver compreso l’importanza di carattere sia ambientale che turistico della raccolta differenziata, dagli standisti, ai ristoratori per lo sforzo fatto nei cinque giorni di manifestazione, per aver recepito rapidamente le direttive per la corretta raccolta differenziata».

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *