Strade dissestate dal maltempo. La denuncia della Lega

Il 28 aprile 2017, in un comunicato stampa, la Giunta regionale anticipava che sarebbero stati stanziati, per il 2017, «oltre 4,4 milioni di euro per la manutenzione straordinaria e la sicurezza delle strade della Romagna, di cui 1,1 milioni a Forlì-Cesena, 1,07 milioni a Ravenna, 801 mila euro a Rimini e 1,4 per le strade dei Comuni montani» ai quali si sarebbero aggiunti, entro l’anno, «anche una quota dei 7 milioni di finanziamenti statali e comunitari del Fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc), in corso di assegnazione da parte del Cipe», interviene il consigliere regionali della Lega Nord Pompignoli.

Un investimento notevole per dare una risposta immediata alla viabilità colabrodo delle tre provincie romagnole. «Peccato che il problema del dissesto idrogeologico, dei danni arrecati alla circolazione stradale dalle piogge e dal maltempo si sia ripresentato nelle stesse forme e con le stesse modalità di appena un anno prima rendendo necessario lo stanziamento di ulteriori risorse per la messa in sicurezza del territorio e della viabilità romagnola. A questo punto è evidente che qualcosa nel piano per la manutenzione e la sicurezza delle strade della Romagna predisposto dal Presidente Bonaccini in tandem con l’assessore Donini e annunciato il 28 aprile scorso, è andato storto», attacca Pompignoli che a riguardo ha presentato un interrogazione per chiedere «quali strade» tra quelle ricomprese nell’elenco dei progetti finanziati dalla Regione, «siano state oggetto di nuovi dissesti, frane, buche e allagamenti dovuti all’ennesima ondata di maltempo che si è abbattuta in queste ultime settimane in Romagna».

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *