Circolo tennis: l’affondo dei 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle di Cesenatico interviene dopo le ultime novità inerenti il bando del circolo tennis in via Cesare Abba (clicca qui per leggere l’articolo). L’amministrazione comunale infatti dopo avere aggiudicato al primo in graduatoria la gestione, ha riaffidato la gestione all’Asd Tennis Club Parckin di Lorenzo Tavani, secondo in graduatoria.

«Abbiamo criticato fin da subito questo bando con inizialmente la riassegnazione al vecchio gestore considerandolo irricevibile – interviene il capogruppo pentastellato, Giuliano Fattori – Era legittimo un bando riservato a pochissime associazioni? Rispettoso della libera concorrenza per un’attività di bar/ristorazione? Sono state rispettate le linee guida dell’Anac in materia?».

Quindi i 5 Stelle ripercorrono le ultime puntate di questa storia. «Il precedente concessionario dell’impianto sportivo ad agosto 2017 costituì un’associazione/società sportiva e qualche settimana dopo scrisse al Comune per restituirgli il circolo con un anno di anticipo sulla data prevista. Con determina dirigenziale 645 del 28 settembre 2017 il Comune prese atto della rinuncia alla gestione e si ritenne di accoglierla per evitare il rischio di eccessivo aumento del credito che il Comune di Cesenatico vantava: infatti il gestore era insolvente per tutta l’annualità 2017 e parte del 2016, per un importo pari ad oltre 37mila euro. Qualsiasi altro concessionario pubblico dopo quasi 2 anni di insoluti sarebbe stato sfrattato d’ufficio. Pochi giorni uscì il bando, limitato alle sole associazioni/società sportive del territorio, vinto dall’ex concessionario attraverso la neonata associazione, offrendo 5.100 euro anziché i 28.000 euro pattuiti nel precedente contratto».

Quindi trascorrono 5 mesi e all’avvio della stagione turistica «apprendiamo che il vincitore è escluso a favore del secondo e ultimo partecipante – continua Fattori – A questo punto attendiamo i documenti istituzionali per poter valutare quali azioni mettere in atto per tutelare gli interessi della collettività a fronte di un bando imbarazzante».

Sul caso interviene anche l’ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Alberto Papperini: «Si tratta di un bando costruito ad hoc per favorire amici? Ristorante e circolo tennis per 5mila euro all’anno? Ex gestori con insoluti verso il Comune per 37mila euro e gli viene riaffidata la gestione? Il M5S di Cesenatico vince l’ennesima battaglia di trasparenza e onestà, fa saltare il “giochino” costruito dal Pd e dalla Giunta Gozzoli. Non è più tollerabile un comportamento di favoreggiamento da parte di queste Giunte che negli anni garantiscano vantaggi solamente a chi si prodiga per portare voti e consenso elettorale. I cittadini pretendono onestà e trasparenza».

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *