Presaldi vietati, staccate 14 violazioni

Venerdì 7 luglio sono partiti anche in Emilia Romagna i saldi estivi. Le vendite straordinarie come i saldi di fine stagione sono disciplinate a livello nazionale con una legge del 1998 e a livello regionale con normative di settore del 1999.

Il 9 novembre 2016, la Giunta Regionale ha integrato tali normative, deliberando il divieto di effettuare altri tipi di vendite straordinarie e in particolare le vendite promozionali, nei 30 giorni antecedenti la data di inizio dei saldi. Questo divieto opera per i seguenti settori merceologici: abbigliamento, calzature, biancheria intima, accessori abbigliamento, pelletteria e tessuti.

Allo scopo di assicurare il rispetto di questa normativa, a tutela della leale concorrenza fra le imprese commerciali e a protezione del consumatore, la Polizia Municipale dell’Unione Rubicone-Mare ha effettuato controlli mirati sia all’IperRubicone che in altri esercizi commerciali. All’esito sono risultati 14 gli illeciti accertati, per il mancato rispetto del divieto di promozioni (i cosiddetti presaldi).

La conseguenza prevista in tali casi é l’applicazione di una sanzione pecuniaria di 1.032 euro.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *