Grandi nomi per la rassegna Naufràgi

Grandi nomi in cartellone per la rassegna 2018-2019 Naufragi in programma al teatro comunale di Cesenatico. Naufràgi declina gran parte delle sue proposte al teatro contemporaneo d’autore, attraversando linguaggi e temi del nostro tempo.

La rassegna è curata dall’associazione Mikrà e quotidianacom con il contributo del Comune di Cesenatico.

Naufràgi, in questo suo secondo anno, inaugura con il primo spettacolo a metà novembre 2018 e si concluderà i primi di aprile 2019. Prevede sette appuntamenti serali, in teatro comunale, in viale Giuseppe Mazzini 10. La biglietteria apre un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Biglietti e abbonamenti. Platea e palchetti 10 euro, ingresso loggione 8 euro, abbonamento stagione 50 euro.

Per info e prenotazioni: associazione.mikra@gmail.com oppure 349 5384058.

IL PROGRAMMA.

Sabato 17 novembre (ore 21) Maria Pia Timo presenta “Doppio brodo Show. Manuale della donna imperfetta” di Roberto Pozzi e Maria Pia Timo con la consulenza musicale di Anna Galletti. Lo spettacolo nasce da una commossissima malinconia per le epiche figure delle nostre nonne, e si diverte a contrappuntarle alle attuali figure di noi mogli-madri-lavoratrici angustiate.

Sabato 29 dicembre (ore 21) Marco Dondarini e Davide Dalfiume interpretano “Insieme per sbaglio” di Davide Dalfiume e Marco Dondarini per la regia di Davide Dalfiume e Marco Dondarini. La critica non sempre tenera, specialmente con i comici, li ha trovati “Irresistibili: coniugano bravura, semplicità, eleganza e soprattutto fanno veramente ridere”.

Giovedì 17 gennaio (ore 21) Simone Critichi in “Li Romani in Russia” per la regia di Alessandro Benvenuti. Tratto dall’omonimo poema in versi di Elia Marcelli, il monologo racconta l’orrore della guerra attraverso la voce di chi l’ha vissuta in prima persona, come in un ideale incontro tra il mondo delle borgate di Pasolini e le opere di Rigoni Stern e Bedeschi.

Sabato 26 gennaio (ore 21) quotidianacom in “Monopolista. Mi gioco la vita” con Roberto Scappin e Paola Vannoni. Due figure all’inseguimento di successo e denaro, ma totalmente incapaci di farne una ragione di vita.

Sabato 16 febbraio (ore 21) Giulia Pont presenta “Ti lascio perché ho finito l’ossitocina” per la regia di Francesca Lo Bue. La fine di una storia d’amore è uno degli eventi più comuni e traumatici della vita di ognuno. Un dramma che spesso si riempie di risvolti comici, talvolta assurdi. Giulia tenterà di guarire il suo mal d’amore sperimentando in maniera folle il potere terapeutico del teatro: il pubblico diventerà il suo terapeuta.

Sabato 2 marzo (ore 21) il Teatro Due Mondi presenta “Vedrai, Vedrai. Uno spettacolo dedicato alle donne” di Gigi Bertoni, con Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa, per la regia di Alberto Grilli. Sul palco tre attrici: diversi volti e diversi corpi, ma un’unica storia. Episodi che hanno segnato e segnano le vite delle donne: la violenza, a volte fisica e a volte generata da un pensiero che esclude, ma anche la voglia di libertà, di sorellanza, di sogni, di condivisione, di coraggio estremo e di volontà.

Sabato 6 aprile (ore 21) Vito interpreta “Storie della Bassa” di Maurizio Garuti. Vito, quando racconta, ricrea un mondo. Il mondo della sua infanzia, le radici della sua maschera emiliana.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *