Bicia Dj: Capodanno a Cesenatico per la dj più amata dai Versace

Dopo il brindisi in piazza, per la notte di Capodanno, Cesenatico propone una piccante novità: disco music con ingresso libero fino all’alba in riva al mare.

E’ l’originale proposta del Rifugio Belvedere che, dopo la tradizionale cena di San Silvestro (tavoli già da tempo sold out), organizza la serata musicale “Eyes Wide Shut”, ovvero “Fidelio: l’ultima notte dove nulla è proibito”.

Sulla spiaggia di Ponente, tra maschere veneziane e un pizzico di elegante seduzione, a selezionare il sound sarà Bicia Dj, all’anagrafe Fabrizia Pagan, una delle deejay più quotate del territorio.

Come per tanti artisti locali, anche per lei vale la regola del “nemo profeta in patria”: poco conosciuta a Cesenatico e dintorni (“anche perché – precisa lei – sul territorio scarseggiano i contesti che propongono musica di qualità”), Bicia ha lavorato – come deejay resident – per i più prestigiosi locali italiani (Byblos, Paradiso, Pineta e Gilda), partecipando anche ai brand-event più esclusivi, come il compleanno di Donatella Versace, lo show di Vodafone al Palatrussardi e quelli al Future Show di Bologna per Philips e Virgin. Una carriera di altissimo livello che ne hanno fatto, credenziali alla mano, la più talentuosa dj donna della Romagna (e non solo).

Malgrado il curriculum di altissimo profilo, per la notte più lunga dell’anno, Bicia Dj ha preferito rinunciare ad estenuanti trasferte e, una volta tanto, esibirsi a casa sua: “L’unico modo per trascorrere il Capodanno tra amici – spiega – era quello di esibirmi in un locale della zona. E così, quando è arrivata la proposta del Rifugio Belvedere, ho subito accettato con entusiasmo. Anche perché si tratta di una situazione nuova, in un contesto decisamente originale, che si presta molto bene, con il mare sullo sfondo, ad uno show musicale”.

Anche per la Notte di Capodanno, Bicia Dj resterà fedele al suo canovaccio artistico, proponendo musica ricercata e spigolando tra generi diversi ma uniti tra di loro dal “fil rouge” della qualità. Una play-list che, in fondo, è una sorta di percorso autobiografico, un cammino lungo 20 anni che – dai banchi dell’istituto “Caimmi” alla consolle del Gilda – l’hanno portata ad esibirsi nei templi più esclusivi della notte. Quella notte che, lunedì prossimo, finalmente anche a Cesenatico, ballerà al ritmo del suo sound.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *