Faccani (per ora) non apre a Cesena: “Non ci sono le condizioni ambientali…”

Per il momento il Magnolia non avrà locali “gemelli”. Dopo aver annunciato, due anni fa, il progetto di aprire un nuovo ristorante a Cesena (in zona Montefiore), lo chef stellato Alberto Faccani pare averci ripensato. La ragione? “In questo momento a Cesena mancano le condizioni per una ristorazione di alta qualità”. Sono anni che Faccani sta provando ad aprire un nuovo locale a Cesena: “E’ un mio progetto – ammette – ma, purtroppo, non sono ancora riuscito a realizzarlo. Un po’ per ragioni contrattuali un po’ perché la mancanza di un tessuto turistico progettuale e dotato di punte di eccellenza renderebbe l’investimento troppo difficile”.

“La ristorazione cesenate – prosegue Faccani – sta attraversando un momento di fermento, ma per il momento vedo fiorire solo progetti smart. Di contro, non posso non notare che l’assenza di proposte legate all’alta qualità gastronomica e al lusso privi la città di ‘portafogli’ più importanti, che avrebbero una ricaduta benefica su tutte le fasce del commercio. Vedo sicuramente alcune difficoltà, un centro pieno di serrande abbassate, non sempre bello quanto potrebbe essere. Di certo un piano più organizzato per turismo ed eventi aiuterebbe l’indotto. Del resto, un investimento importante come quello di un ristorante che aspiri una stella ha necessità di un ambiente fertile”.
“Naturalmente – conclude Faccani . a Cesenatico la situazione è molto diversa. Qui il turismo è un forte catalizzatore, così come la rete di pochi ma importanti attori del settore luxury. Eppure credo che Cesena possa fare un lavoro altrettanto forte, se non più targetizzato. Si tratta di una città con buoni collegamenti, monumenti e possibilità. Ma bisogna lavorare sodo per creare indotto e relazioni”. Che, per il momento, non esistono…

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *