Video-sorveglianza: dal Ministero 500mila euro

Nei giorni scorsi la Prefettura di Forlì-Cesena ha ufficialmente comunicato al Comune di Cesenatico l’aggiornamento delle graduatorie per le domande di ammissione ai finanziamenti per i progetti di videosorveglianza a seguito del decreto legge 14 del 2017 convertito poi con la legge 48 del 18 aprile 2017 (Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città). Pertanto il progetto esecutivo presentato dal Comune di Cesenatico per l’installazione e la messa a punto di un nuovo sistema di videosorveglianza sarà finanziato dal Ministero dell’Interno per 522.000 euro a cui saranno aggiunti ulteriori 100.000 euro da parte dell’amministrazione comunale come, peraltro, definito dal piano investimenti 2019-2021 approvato lo scorso 31 gennaio.

Ai 622.000 euro appena approvati si devono sommare i 400.000 euro investiti nel 2018 per l’installazione delle prime 73 telecamere e della stesura di fibra ottica in diversi punti del paese, proprio per rendere operativi i nuovi strumenti di controllo del territorio.

Il progetto, concluso nel 2018, ha visto l’installazione di telecamere su tutto il lungomare di Levante (viale Carducci), in piazza Andrea Costa, nelle rotatorie principali, in piazza Michelangelo e nei due accessi del parco di Levante lato viale dei Mille.

Grazie al nuovo finanziamento ministeriale e, in aggiunta, le somme previste dal Comune, sarà completata via Cesenatico, via Campone Sala fino al confine con la frazione di Sant’Angelo di Gatteo, via Saffi, via Litorale Marina fino al confine con Gatteo Mare, i due accessi del parco di Levante lato ospedale e lato piscina e, infine, verranno previste nuove installazioni sul lungomare di Ponente e in prossimità delle scuole presenti nel quartiere di Ponente.

Complessivamente il progetto vedrà l’installazione in tutto il territorio comunale di 111 telecamere, di cui 73 già installate e 38 da installare.

Il progetto, validato dalla Prefettura, prevede l’installazione di telecamere digitali collegate con fibra ottica di diverse tipologie: telecamere fisse (per gli incroci stradali), telecamere speed dome PTZ che consentono una vista a 360° (adatte soprattutto per aree pubbliche come giardini e piazze).

Contemporaneamente si completerà il tutto con la realizzazione di una sala controllo collegata a un server dedicato e con software fruibili, sia dalla Polizia Locale di Cesenatico che dalle forze dell’ordine.

“Grazie al finanziamento ministeriale – commenta il sindaco Matteo Gozzoli – riusciamo a completare il lavoro iniziato nel 2018 in tema di videosorveglianza. Con oltre 100 telecamere negli accessi e nelle zone più sensibili avremo modo di migliorare il controllo del nostro territorio e della sicurezza per il bene dei nostri cittadini e delle imprese. Siamo orgogliosi del fatto che il progetto candidato nell’estate 2018 sia stato finanziato, abbiamo lavorato molto su questo tema investendo in due anni 500.000 euro, ora con i 522.000 euro in arrivo dal Ministero dell’Interno andiamo a dotare Cesenatico di un sistema di sicurezza da oltre 1 milione di euro, un investimento che non ha precedenti nel nostro Comune ma che riteniamo urgente e necessario per migliorare la qualità della vita di tutti i nostri cittadini.”

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *