Il convegno: “Violenza psicologica sulle donne”

Un pomeriggio mirato al dibattito ed alla conoscenza approfondita, con esperti del settore, di uno dei fenomeni sociali più gravi e di difficile soluzione: la violenza psicologica e la manipolazione esercitata all’interno di un contesto relazionale familiare o affettivo. Sarà questo il tema affrontato nel convegno “Manipolazione relazionale e dipendenza affettiva: le basi della violenza psicologia” organizzato dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cesenatico in stretta collaborazione con l’avvocato Daniela Casali e la psicologa Roberta Orlandi, professioniste che prestano consulenza legale e psicologica al Centro Donna di Cesenatico, in programma sabato 13 aprile dalle 15 alle 18 nella sala conferenze del Museo della Marineria (via Armellini, 18). L’ingresso è gratuito e aperto alla cittadinanza.

Relatrice del convegno sarà la dottoressa Cinzia Mammoliti, criminologa di fama nazionale, esperta in psicopatologia forense e psicologia criminale. L’obiettivo dell’incontro sarà fornire gli elementi fondamentali per riconoscere i tratti distintivi delle personalità manipolatrici, imparare a capire la manipolazione relazionale e le sue strategie, ma anche sapere come contrastarla ed intercettare una richiesta di aiuto. Un’occasione preziosa per approfondire tutte quelle dinamiche ambivalenti che entrano in gioco nelle relazioni e che spesso sfociano in comportamenti di abuso e violenza psicologica perpetrata in particolari contesti di fiducia, di coinvolgimento emotivo che rendono più difficile la denuncia; una violenza spesso sottovalutata perché non facilmente riconosciuta e che comunque precede le forme della violenza fisica.

“Il percorso di formazione e informazione del Centro Donna continua con questo convegno dove potersi confrontare su tematiche di estrema necessità – spiega l’assessore alle Pari Opportunità Gaia Morara – La manipolazione affettiva e psicologica fanno parte della nostra vita quotidiana molto più di quanto ci rendiamo conto. Il senso di colpa, la vittimizzazione e la menzogna sono armi troppo spesso utilizzate in ambito sia relazionale che familiare, dalle quali però è necessario capire come difendersi. Questo convegno ha esattamente l’obiettivo di fornire strumenti ed espedienti per essere liberi e consapevoli della propria autonomia in ogni momento della nostra vita, a partire dall’adolescenza, età vulnerabile e delicata. Invito, quindi, tutti i cittadini a partecipare”.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *