Avviato il nuovo servizio di sanificazione dell’area mercatale

A seguito della modifica approvata in consiglio comunale lo scorso 28 febbraio del regolamento del servizio Mercato Ittico all’ingrosso in cui si è deciso che il soggetto gestore del mercato ittico fornisca un servizio di pulizia dell’area produttiva del porto e delle banchine è iniziato già da due settimane il servizio di sanificazione dell’area di 17.000 metri quadrati.

Si tratta nel complesso di 300 interventi di spazzamento all’anno, 1 passaggio settimanale con spazzatrici meccaniche e un intervento mensile di disinfezione e sanificazione dell’area.

Il costo del servizio di spazzamento, disinfezione dell’area portuale è interamente ripartito tra gli operatori dell’area e prevede un importo annuo di 40mila euro, con una quota a carico degli operatori che sbarcano o introducono prodotti ittici senza inviarli al mercato ittico per la vendita di 0,3 centesimi di euro al kg di prodotto sbarcato, e una quota di 2,50 euro al metro quadro a carico dei proprietari dei magazzini ittici.

Il nuovo regolamento, inoltre, ha visto un leggero ritocco anche i diritti d’asta del mercato ittico, al fine di garantire un’equa contribuzione al servizio anche da parte di chi utilizza i servizi del mercato, pur provenendo da altre zone.

Il servizio di gestione è stato affidato a CofacScarl e, nello specifico, la pulizia prevede la raccolta di materiali non speciali abbandonati nell’area mercatale, generati dalla lavorazione svolta dagli operatori in banchina (pallets, film estensibile, etichette, cassette ecc…). Il servizio viene svolto da due addetti con l’ausilio di muletto e/o transpallet elettrico per dal lunedì al sabato. Con cadenza settimanale, compatibilmente con gli orari di attività mercatale, per un totale di 52 interventi annui, viene effettuato un servizio di spazzamento con apposita macchina spazzatrice stradale aspirata. Vengono effettuati nel corso dell’anno, 6 interventi di lavaggio e sanificazione dell’intera area utilizzando apposita macchina operatrice.

È programmata, inoltre, un’attività di sorveglianza dell’intera area con segnalazione alla polizia locale, eventuali abbandoni di materiali speciali (reti, boe, contenitori con olio, tronchi di alberi ecc..) o situazioni di violazione dell’ordinanza del sindaco. I materiali non speciali raccolti vengono conferiti negli appositi cassonetti presenti nell’area mercatale.

“La scelta dell’amministrazione di attivare questo servizio di pulizia – commenta il presidente di CofacScarl Mauro Graziano – è, a mio avviso, molto valida e permetterà di avere un’area mercatale pulita e sana dal punto di vista igienico-sanitario, che, per noi gestori del mercato ittico, rappresenta un ottimo biglietto da visita da presentare nell’ambito della promozione del Mercato Ittico di Cesenatico. In qualità di gestore del mercato, non posso che apprezzare l’attenzione di questa amministrazione alla riqualificazione dell’intera area mercatale che, di fatto, contribuisce a portare dei vantaggi a una realtà importante del tessuto economico di Cesenatico quale è il mercato ittico. Nello svolgimento del servizio – conclude Graziano – ci avvarremo, oltre che dei nostri addetti, della collaborazione di Formula Servizi, società leader nel settore dell’igiene e pulizia, quindi garanzia di qualità del servizio”.

“Le modifiche del regolamento sono il frutto di un lavoro che ha coinvolto per mesi gli uffici comunali competenti in collaborazione anche con CofacScarl, produttori, rappresentanti della Marineria e proprietari di magazzini ittici – aggiunge il vice-sindaco con delega alla Pesca Mauro Gasperini – La vera novità riguarda, infatti, un pacchetto di misure finalizzate per garantire la pulizia di un’area, quella del mercato ittico, in cui transitano e sostano alimenti e pescato che finiscono sulle tavole delle persone”.

“Il mercato ittico e la marineria rappresentano un’eccellenza per la nostra economia e per la nostra ristorazione – commenta il sindaco Matteo Gozzoli – la nostra volontà è di migliorare la pulizia e il decoro all’interno dell’area che gravita sul mercato ittico e questo servizio serve proprio ad alzare i livelli di qualità igienica ambientale della zona. Contemporaneamente ai lavori che sono in corso per riqualificare l’area del mercato abbiamo deciso di coinvolgere tutti gli operatori per garantire il decoro e la pulizia dell’area; sarà, allo stesso tempo, emessa un’ordinanza che disciplinerà il modo in cui dovranno essere gestite queste zone e le modalità con cui dovranno essere correttamente conferiti i rifiuti. Desidero, infine, ringraziare – conclude il Sindaco – la Marineria di Cesenatico per la collaborazione; un ringraziamento sentito va a Mario Drudi che nel ruolo di consigliere comunale delegato per il porto sta offrendo un notevole supporto alle attività della nostra amministrazione”.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *