Teatro 2020: ecco i grandi esclusi

Nuove scelte per l’amministrazione comunale di Cesenatico per la gestione e il cartellone del teatro della città leonardesca. E, se vogliamo, si torna un po’ al passato con la gestione diretta da parte del Comune. Alcune rassegne, che erano diventate appuntamenti fissi nel cartellone, sono state alcune eliminate, altre “tagliate” e ridotte ad una sola data. La scelta è stata condivisa sia dall’assessore alla Cultura che dal dirigente comunale Claudio Ceredi (ufficialmente in ferie fino al luglio 2020).

L’attore e scrittore Roberto Mercadini

E dalla delibera di Giunta spiccano le novità e gli “esclusi”, come Ivan Boschi che, dopo aver gestito il filone musical negli ultimi anni, non è stato confermato e si esibirà in una sola data.
La rassegna di Prosa, invece, avrà 8 appuntamenti, ritorna il Dialettale con 3 serate, rimane la rassegna Cesenatico Classica con 4 concerti e viene riconfermata la rassegna per i più piccoli “Le Favole: a teatro con mamma e papà” con 3 date.

Le novità più clamorose stanno nelle cosiddette “Fuori Rassegne”: depennate Jazzenatico e il Ju Ju Memorial Winter alle quali rimane solamente un concerto e il Musical di Ivan Boschi al quale, come detto, resterà un solo spettacolo con 4 repliche.

La grande esclusa è l’associazione culturale Mikrà di Roberto Mercadini che da alcuni anni saliva sul palco con la rassegna “Naufragi: teatri, tempeste, allegrie” e che anche quest’anno aveva presentato la sua proposta a Cesenatico. “Le associazioni locali che avevano sostenuto il teatro in questi anni di difficoltà economica – spiega l’interessato – sono state messe da parte. Ma come si dice ‘quando si chiude una porta, si apre un portone’. Devo dire che per Mikrà è andata così, infatti gestiremo Villa Torlonia Teatro di San Mauro Pascoli insieme a Stefano Bellavista. Una brutta notizia, seguita da una bella e entusiasmante nuova sfida e scommessa”.

Nella delibera di Giunta si snocciolano anche i prezzi del cartellone teatrale 2019-2020: si tratta di un totale di 64.500,00 euro per il 2019 (41.800,00 per liquidazioni compensi artistici e 22.700,00 euro per liquidazioni spese tecniche); 64.908,00 euro per i 2020 (43.908,00 per liquidazioni compensi artistici e 21.000,00 per liquidazioni spese tecniche), per un totale di 129.408,00 euro.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *