Eventi e Cultura

Zona Cesarini sotto le stelle. Il calendario 2014

By 19 Giugno 2014 Giugno 20th, 2014 No Comments

Tutto è pronto in Zona Cesarini per iniziare la stagione 2014. In riva al mare, nella spiaggia libera di Valverde, torna il cinema sotto le stelle da giovedì 26 giugno, in collaborazione col cinecircolo FuoriQuadro di Cesena. Inoltre da sabato 28 giugno e per tutti i sabati dell’estate, sarà in programma una serata dedicata alla musica cubana e latina, con musica dal vivo, dj e intrattenimento.

zona cesariniTutto questo con un occhio di riguardo alla beneficenza, infatti martedì 15 luglio Zona Cesarini ospiterà una serata di raccolta fondi per supportare medici italiani che operano in Nicaragua. Per l’occasione si potrà assistere al live di Gloria Turrini.

I film in rassegna.

Giovedì 26 giugno ore 21.30
“Il Concerto” di Radu Mihaileanu, commedia, Francia Romania, 2010.
All’epoca dell’Unione Sovietica, sotto il governo di Brezhnev, il direttore dell’orchestra del Bolchoï, Andrei Filipov, era all’apice del successo. Tuttavia, il suo rifiuto di allontanare alcuni musicisti di origine ebraica, tra cui il suo caro amico Sacha Grossman, gli costò l’allontanamento e la disgrazia. L’occasione del riscatto per Andrei giunge sotto forma di un fax, che l’uomo trova per caso, in cui l’orchestra è invitata a Parigi per tenere un concerto al Théâtre du Châtelet… David di Donatello 2010 come miglior film dell’Unione Europea e Nastro d’Argento 2010 come miglior film europeo. Candidato al Golden Globe 2011 come miglior film straniero.

Giovedì 3 luglio ore 21.30
“Soul Kitchen” di Fatih Akin, commedia, Germania, 2009.
Zino, proprietario del ristorante “Soul Kitchen”, per una serie di circostanze sfavorevoli e nonostante il rapporto poco idilliaco si troverà costretto a lavorare fianco a fianco con suo fratello Illias. Nel frattempo dovrà anche affrontare la perdita della sua fidanzata Nadine che si è trasferita in Cina, un dolore lancinante alla schiena, le bizze di un cuoco un po’ folle e le pressioni di Thomas Neumann, un suo vecchio amico, ora agente immobiliare, che ha messo gli occhi sul suo locale… Premio speciale alla 66esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Giovedì 10 luglio ore 21.30
“Il mio amico Eric” di Ken Loach, commedia, Gran Bretagna, 2009.
Il postino inglese Eric Bishop è sempre più alla deriva. Sua moglie lo ha abbandonato lasciandogli in custodia i figli (che lei ha avuto da un precedente legame) ormai completamente fuori controllo e la casa è un disastro. Eric cerca conforto e aiuto dai suoi amici, ma loro non sono in grado di trovare una soluzione soprattutto per fargli riconquistare Lily, la donna che ha sempre amato. Ma c’è qualcuno che potrebbe aiutarlo con alcuni saggi insegnamenti: il suo idolo calcistico Eric Cantona… Premio della giuria al 62° Festival del cinema di Cannes.

Giovedì 17 luglio ore 21.30
“American Life” di Sam Mendes, commedia, Gran Bretannia USA, 2009.
Burt e Verona vivono in Colorado, stanno insieme da tempo e ora aspettano un bambino. Poiché non potranno contare sull’aiuto dei genitori di Burt, che si stanno trasferendo altrove, i due ragazzi si imbarcheranno in un lungo viaggio per cercare tra i loro parenti e amici quali saranno le persone che potranno essergli di sostegno e trasferirsi vicino a loro. Passeranno così attraverso Phoenix, Tucson, il Wisconsin, Montreal e Miami per incontrare ed essere ospitati da sorelle, fratelli, ex compagni di scuola e di università prima di capire quale sia veramente per loro il posto che potranno chiamare “casa”, dove crescere tranquilli e sereni il loro bambino.

Giovedì 24 luglio ore 21.30
“La giusta distanza” di Carlo Mazzacurati, drammatico, Italia, 2007. Tributo a Carlo Mazzacurati (1956-2014).
In un piccolo paese alle foci del Po ha luogo la controversa relazione tra Hassan, un meccanico tunisino, onesto lavoratore stimato e rispettato dai suoi compaesani, e Mara, una giovane supplente che ha accettato l’incarico di insegnante a tempo determinato mentre è in attesa di partire per un progetto di cooperazione in Brasile. Testimone degli avvenimenti che vedono protagonisti i due amanti è Giovanni, un giovane aspirante giornalista, amico di Hassan, costretto a fare i conti con i suoi sentimenti di amicizia e con il dovere di cronaca. Candidato al David di Donatello 2008 come miglior film, regia, sceneggiatura, attrice protagonista, attore non protagonista (Ahmed Hafiene), fotografia, montaggio, fonico di presa diretta. Film realizzato con in contributo del Ministero per i Beni Culturali.

Giovedì 31 luglio ore 21.30
“Tutti i santi giorni” di Paolo Virzì, commedia, Italia, 2012.
Guido e Antonia decidono di avere un figlio. Ma come far conciliare i caratteri opposti e le giornate scandite da orari al contrario? Lui lavora di notte come portiere in un hotel, lei di giorno come impiegata in un autonoleggio. Tanto lui è mite, paziente e coltissimo, tanto lei è irrequieta, permalosa e orgogliosamente ignorante… Candidato al Nastro d’Argento per miglior attore protagonista (Luca Marinelli) e colonna sonora.

Giovedì 7 agosto ore 21.30
“Straziami, ma di baci saziami” di Dino Risi, commedia, Italia Francia, 1968. Tributo alla commedia all’italiana.
Marino Balestrini, barbiere originario di Alatri, si invaghisce di Marisa Di Giovanni, una ragazza conosciuta durante una gita a Roma. Mario si trasferisce a Sacrofante, nelle Marche, il paese di Marisa, e la conquista. Poiché però il padre di lei nega il suo consenso alle nozze, i due decidono di suicidarsi sotto a un treno, ma l’intervento del macchinista sventa il proposito. Morto il padre, niente sembra opporsi alla felicità dei due giovani, ma Adelaide, proprietaria della pensione in cui alloggia Marino, insinua nella mente di lui sospetti sul passato di Marisa…

Giovedì 21 agosto ore 21.30
“Viva la libertà” di Roberto Andò, drammatico, Italia, 2013.
Enrico Oliveri, segretario del principale partito d’opposizione, è caduto in una profonda crisi tanto che, dopo il crollo dei sondaggi per le imminenti elezioni e l’ennesima contestazione violenta, scompare senza lasciare traccia. Mentre i colleghi politici sollevano illazioni, la moglie Anna e Andrea Bottini, il collaboratore dell’onorevole, dopo aver cercato di capire il perché della sua fuga e la presenza di un eventuale complice, decidono di chiamare in causa Giovanni Ernani – il fratello gemello di Oliveri, filosofo geniale segnato da una depressione bipolare – e presentarlo come sostituto dello scomparso con sorprendenti conseguenze… David di Donatello 2013 per: miglior sceneggiatura e attore non protagonista

Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Leave a Reply