Sabato 20 settembre si svolgerà l’undicesima edizione del Memorial Marco Pantani – Gran Premio Sidermec, gara ciclistica riservata ai professionisti e inserita nel calendario UCI (Unione Ciclistica Internazionale), organizzata da GS Emilia, in collaborazione con Panathlon Club Cesena, Sidermec e con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Provincia di Forlì-Cesena, Comune di Cesenatico e Comune di Cesena.

In occasione del decennale della scomparsa del campione romagnolo la corsa presenta importanti novità, a cominciare dal percorso che quest’anno prenderà il via da Cesenatico, la città natale di Marco, che ospiterà come di consueto anche l’arrivo.

marco pantaniDopo avere effettuato un breve trasferimento dal monumento dedicato a Pantani in piazza Marconi, la partenza ufficiale della gara verrà data alle 11.30 in via Mazzini, in corrispondenza del cimitero comunale. I corridori procederanno lungo la Strada Provinciale 16 in direzione di Cervia per poi immettersi a sinistra sulla Strada Provinciale 71 bis verso Cesena. Attraversate le frazioni di Gattolino, Bulgaria e Villa Badia, al bivio Carpineta inizierà un ampio circuito di oltre 35 chilometri, da ripetere tre volte, con una salita di 4 chilometri caratterizzata da una pendenza media del 3-4 %. Affrontata una discesa di circa 11 chilometri che porta a Pontevecchio, si arriverà ai piedi della salita di Montevecchio, lunga 5 chilometri con una pendenza media del 6-8% e punte massime del 13-14%. In cima all’erta, a 369 metri sul livello del mare, è posto il Monumento Pantani e il Gran Premio della Montagna. Dopo il terzo passaggio da Montevecchio, si scenderà nuovamente fino al Bivio Carpineta e si attraverseranno le località di Calisese, Longiano, Savignano sul Rubicone, Sala, Valverde fino allo striscione d’arrivo posto in viale Carducci proprio di fronte alla statua di Pantani in corrispondenza di piazza Marconi. Qui i corridori percorreranno un circuito di 5,300 chilometri da ripetere 4 volte, per un totale di 21,200 chilometri, che li porterà fino allo sprint finale a conclusione dei 189 chilometri complessivi dell’intero tracciato, previsto intorno alle 16.

Ai nastri di partenza del Memorial Pantani 25 squadre professionistiche, tra le quali spicca la Nazionale Italiana che proprio su queste strade rifinirà la propria preparazione in vista del Campionato del Mondo in programma a Ponferrada, in Spagna, pochi giorni dopo.

Il Commissario Tecnico Davide Cassani ha selezionato una squadra particolarmente agguerrita e combattiva, capitanata dal vincitore del Tour de France 2014 Vincenzo Nibali, affiancato da uomini di grande esperienza come Luca Paolini e Filippo Pozzato e da giovani di belle speranze tra cui Fabio Aru, vincitore di due tappe e protagonista assoluto della Vuelta di Spagna appena conclusasi.

“Proporre la partenza e l’arrivo della gara a Cesenatico – spiega il presidente del GS Emilia Adriano Amici – è un atto dovuto per ricordare la figura di Marco nel decimo anniversario della sua tragica scomparsa. Da tempo ci stavamo lavorando e, grazie alla famiglia Pantani, al Panathlon Club di Cesena presieduto da Dionigio Dionigi, all’amico Pino Buda e all’Amministrazione Comunale di Cesenatico, siamo riusciti a definire tutti i dettagli per far vivere, ancora una volta, ad appassionati e non, una giornata di grande sport nel ricordo di quello che è stato indubbiamente uno dei più grandi campioni della storia del ciclismo”.

Il Memorial Pantani – Gran Premio Sidermec, valido come prova del Challenge Beghelli, la speciale classifica che tiene conto dei piazzamenti degli atleti e dei team in tutte le corse organizzate dal Gruppo Sportivo Emilia, verrà trasmesso in differita da Rai Sport 2.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento