Vota Roberto Buda Sindaco

La Lega Nord scende in piazza, ma c’è la sorpresa…

La protesta della Lega Nord davanti all’hotel Sintini ha dovuto accogliere una contro manifestazione organizzata da diversi cittadini e da ADL Cobas – Rumori Sinistri.

protesta lega nord, profughiCosì se il Carroccio – sul lato mare di viale Carducci – ha raccolto circa 30 manifestanti, davanti all’hotel che accoglie i 40 profughi (tutti ai cancelli per assistere alla protesta) c’erano circa 70 persone che al grido di “Cesenatico wake up! Alzati, indignati, protesta…”, hanno accusato la Lega Nord di dimenticare “le guerre dalle quali provengono la maggior parte di questi migranti del piano Mare Nostrum”, dimenticare che “la colpa è della legge Bossi-Fini se migliaia di persone muoiono sulle carrette del mare e vengono sfruttate dall’industria del turistica e dell’agricoltura territoriale”.

Gli fa eco al megafono il segretario provinciale della Lega Nord, Jacopo Morrone: “Noi non ce l’abbiamo con questi 40 disgraziati, ma con l’operazione Mare Nostrum che prima aiuta gli immigrati, poi non prevede un progetto di integrazione e un futuro per queste persone. In Italia migliaia di cittadini perdono il lavoro e a questi migranti lo Stato dà 35 euro al giorno”. Ma il grande assente è il vice-sindaco Vittorio Savini, in quota Lega Nord. Una scelta che potrebbe creare alcune tensioni ai vertici del Carroccio.

La manifestazione, partita alle 16, ha visto la presenza di due pattuglie della Polizia Municipale, due dei carabinieri e la Digos. In un solo momento gli animi si sono surriscaldati con un confronto ravvicinato di alcuni componenti delle due fazioni in mezzo a viale Carducci.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *