A Cesenatico una nuova stella Michelin

Lo chef Alberto Faccani

Se l’Italia rimane sul podio delle potenze gastronomiche mondiali nella Guida Michelin 2018, Cesenatico ha il suo premio con una nuova «stella».

Così se l’Italia si aggiudica il secondo posto del podio, dietro la Francia, con 356 ristoranti stellati, il ristorante Magnolia di Cesenatico «merita una stella aggiuntiva Michelin, ora unico ristorante due stelle presente nelle tre province romagnole. In totale sono 41 i ristoranti che salgono di categoria, tra questi la novità è per lo chef Alberto Faccani, del ristorante Magnolia di Cesenatico, che propone «piatti memorabili, le cui costanti sono elaborazione, fantasia e accostamenti originali, che valorizzano le materie prime del territorio, superandone i confini» spiega il direttore della Guida Michelin Italia.

Gli altri locali stellati della Romagna sono quelli dell’anno scorso: La Buca, sempre a Cesenatico, il Piastrino di Pennabilli e Guido di Miramare (Rimini), tutti con una stella. Nella nostra regione l’unico locale ad aver conquistato le tre stelle è invece ancora una volta l’Osteria Francescana di Modena. L’altro due stelle in Emilia Romagna (oltre alla new entry Magnolia) è invece il San Domenico di Imola. Complessivamente i ristoranti stellati in Emilia Romagna scendono così a 21, mentre solo due anni fa erano 25.

Nel giro d’Italia dei ristoranti stellati, la Lombardia si conferma la regione più dinamica, con 7 novità: 63 ristoranti (2 tre stelle, 6 due stelle e 55 una stella ); la Campania, con 41 ristoranti, conquista la seconda posizione (6 due stelle), mentre il Piemonte, con 40 ristoranti (1 tre stelle), si posiziona sul terzo gradino del podio.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *