Cesenatico Camping Village: idee, progetti e numeri

Un 2017 chiuso col segno positivo. Le presenze e il fatturato del Cesenatico Camping Village in via Mazzini 182 a Cesenatico si archivia con un +6%. «L’anno è stato positivo sia per il trend del paese Italia che per l’ottimo andamento climatico con il bel tempo che ha favorito le destinazioni di mare e il turismo all’aria aperta – spiega il direttore Terzo Martinetti – La località di Cesenatico è ben apprezzata dai turisti italiani che la visitano volentieri per gran parte dell’anno».

E anche il 2018 si preannuncia positivo. «L’andamento delle prenotazioni per la stagione 2018 sta fornendo motivi di ottimismo – continua Martinetti – Stiamo notando una tendenza marcata ad aumentare la durata della vacanza (un 20% di chi conferma la prenotazione passa da 5 – 7 giorni a 9 – 12 giorni)».

Ma nonostante il quadro positivo è necessario lavorare su alcuni aspetti. «In parte interni alle aziende, da curare in una prima fase con una migliore attenzione alla presentazione e alla commercializzazione della vacanza intesa come offerta di un evento, di un “sogno” e non solo come un mero soggiorno». Ma non solo. «Massima deve essere l’attenzione alla vacanza del cliente per mantenere quello che si è promesso e se possibile sorprenderlo in positivo. Le imprese devono adeguare i servizi alle nuove esigenze della clientela».

Ma il lavoro deve essere fatto anche sulla città. «La nostra località è percepita come adatta per il soggiorno medio – lungo (più di 5 giorni di seguito) solo nel periodo estivo – continua Martinetti – Al di fuori di questo periodo si lavora soprattutto nei weekend (per fortuna anche ripetuti) o sulle nicchie (sport, gruppi…). E’ molto difficile destagionalizzare, in questo servirà sempre di più uno sforzo generale per dare ai turisti italiani ed esteri motivi forti per fare vacanza a Cesenatico e in Romagna al di fuori della stagione balneare. Porterebbero un notevole beneficio all’intera città l’ampliamento delle attrazioni e dell’apertura di Atlantica e la realizzazione del Parco Benessere – Termale a Valverde».

La promozione degli eventi è senz’altro centrale per invogliare i turisti fuori dalla stagione estiva: «Ne abbiamo già diversi e qualificati (Nove Colli, Festa del Pesce, Notte Rosa, Natale e Presepe della Marineria), ma ne servono altri», spiega il direttore Martinetti.

E per il Cesenatico Camping Village le prime iniziative della Destinazione Romagna e del Comune di Cesenatico (anche con l’utilizzo di parte della tassa di soggiorno) sembrano positive a partire proprio dall’idea di promuovere in modo complessivo del territorio. «Fanno ben sperare anche le iniziative del Comune sull’arredo e sulle manutenzioni della città e da parte della Regione sul tema dei trasporti con una migliore promozione e con la diversa strutturazione delle tratte ferroviarie. Saranno sempre più utili i servizi di collegamento degli Aeroporti di Bologna e di Rimini con tutta la Riviera».

Ma c’è dell’altro. «Sarebbero apprezzabili anche piccole attenzioni da parte dei privati in merito all’utilizzo degli spazi e di cura del decoro, per premiare i turisti che ci visitano in bassa stagione – conclude il direttore Martinetti – Per dirla in dialetto: va bene chiedere i negozi e gli hotel con i “pacconi” per non avere costi eccessivi, ma si deve farlo con chiusure che siano, per quanto possibile, “belle”».

Novità del Cesenatico Camping Village per il 2018? «Investiremo molto nell’animazione e negli spettacoli per i turisti».

Cesenatico Camping Village è in via Mazzini 182 Cesenatico, info e prenotazioni 0547 81344 oppure CLICCA QUI.

Messaggio promozionale

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *