Nuova scuola viale Torino, si parte col progetto

Una nuova scuola a Cesenatico. Se ne parla da anni, ma ora sembra proprio che il progetto stia prendendo forma. Stiamo parlando della nuova scuola primaria in viale Torino: idea nata sotto la ex Giunta Buda di centro destra e portata avanti dall’attuale Giunta Gozzoli di centro sinistra.

In questi giorni il sito internet specializzato professionearchitetto.it nella categoria “concorsi” ha pubblicato la notizia. «Il Comune di Cesenatico bandisce un concorso di progettazione per la redazione del progetto di fattibilità tecnico economica e l’individuazione dei progettisti che eseguiranno tutti i gradi progettuali necessari per la realizzazione di una nuova scuola primaria in viale Torino», si legge nel sito.

Poi si entra nel dettaglio: «l’edificio accoglierà due cicli completi, per un totale di 250 alunni, su una superficie utile lorda massima realizzabile di 3.075,00 mq. L’importo delle opere è stimato in 4.500.000,00 euro – si legge – L’area di intervento è allo stato attuale parzialmente occupata dalla scuola elementare che si prevede di demolire, per questa ragione i concorrenti potranno considerare il sito di progetto completamente libero».

E ancora: «Il concorso di progettazione si sviluppa in due gradi, tra i progetti pervenuti nella prima fase (scadenza 4 ottobre 2018) la commissione giudicatrice sceglierà cinque proposte ammesse ad essere sviluppate nel secondo grado (scadenza 12 ottobre 2018)».

Quindi si passa ai «premi» per i progettisti: al primo classificato: 79.988,578 euro (equivalente all’importo relativo al progetto di fattibilità tecnico-economica), dal 2° al 5° classificato sarà riconosciuto un rimborso spese pari a 5.000,00 euro. Per le fasi successive al concorso sono previsti i seguenti importi: progettazione definitiva: 183.096,84 euro, progettazione esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione: 114.462,51 euro.

Infine la giuria giudicatrice composta dall’architetto Carlotta Fellini (dipendente del Comune di Cesenatico); ingegnere Barbara Zignani (dipendente del Comune di Cesenatico), architetto Alessandro Cimenti (libero professionista esperto), professor e architetto Ernesto Antonini dell’Università di Bologna (libero professionista esperto e membro in attesa di nomina da parte del Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggistici e Conservatori – CNAPPC).

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *