Nuovi mezzi e giubbotti antiproiettile per la Polizia Municipale

È avvenuta questa mattina (martedì 12 marzo) la consegna ufficiale, alla presenza del sindaco Matteo Gozzoli, del vice-sindaco Mauro Gasperini e del presidente della Cooperativa Bagnini di Cesenatico Simone Battistoni di due quad, (quadriciclo a motore, 450 cc di cilindrata, con gancio traino posteriore e verricello elettrico anteriore) al nucleo antidegrado/antiabusivismo della Polizia Locale di Cesenatico, che svolge servizi di controllo contro l’abusivismo commerciale e della contraffazione, lungo gli oltre 7 chilometri di arenile durante la stagione estiva da Villamarina fino a Zadina a confine con Tagliata di Cervia.

Con questa assegnazione si va a “svecchiare” quello che era il parco mezzi della Polizia Locale cesenaticense che, già nella scorsa annata, ha visto arrivare quattro nuovi Dacia Dokker per il servizio Pronto Intervento – Infortunistica e altri servizi d’istituto e, in aggiunta, anche la dotazione di un nuovo automezzo-furgone Fiat Doblò, per il carico e trasporto della merce sequestrata in Comando.

Quest’ultimo mezzo e due quad – utilizzati per gli spostamenti veloci in spiaggia – rientrano nel progetto Spiagge Sicure con riferimento alla circolare del Ministero dell’Interno del 10 luglio 2018, che prevedeva specifiche iniziative finalizzate al rafforzamento dell’attività posta in essere nella lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, nelle zone turistiche.

Entrambi, ovvero due quad (il cui costo è stato in tutto 16.723 euro) e il Fiat Doblo (18.066 euro) rientrano negli acquisti in conto capitale. Infine è stato previsto l’acquisto di 4 giubbotti antiproiettili, più uno scudo antisommossa e il vestiario per gi operatori del Nucleo antiabusivismo per un importo di 5.420 euro.

“E già i primi risultati si sono avuti – commenta Edoardo Turci, Comandante della Polizia Locale di Cesenatico – lo scorso anno sono stati sequestrati in spiaggia, ma non solo, anche nelle zone del centro storico e nelle vie di maggiore afflusso, qualcosa come 14.000 pezzi per un valore di oltre 23.000 euro. Gli stessi operatori del nucleo antiabusivismo (sei agenti, compreso un coordinatore) sono stati in grado di espletare le modalità d’intervento e fronteggiare il fenomeno nel migliore dei modi, grazie anche ad una estesa rete di collaborazione ed informazione instaurata con le altre Forze dell’Ordine presenti sul territorio, con gli stessi operatori economici, con i gestori degli stabilimenti balneari e, persino, con gli stessi cittadini e/o turisti di Cesenatico”.

“Siamo soddisfatti per l’arrivo dei nuovi quod – commenta il presidente della Cooperativa Bagnini Simone Battistoni – l’acquisto di ulteriori mezzi a disposizione della Polizia Locale per interventi di monitoraggio sulle spiagge di Cesenatico dimostra, ancora una volta, la volontà dell’amministrazione di proseguire nell’attività di contrasto alla microcriminalità in difesa di cittadini e turisti che scelgono le nostre spiagge”.

“Come ho avuto modo di dire in passato, abbiamo ritenuto importante rinnovare il parco mezzi della nostra Polizia Locale, che ormai necessitava di continue spese manutentive – commenta il vice-sindaco con delega alla Sicurezza dei Cittadini Mauro Gasperini – l’aggiunta dei due quod dedicati al servizio in spiaggia è un ulteriore passo avanti per la sicurezza del nostro territorio. Questi due mezzi saranno utilizzati dagli agenti per servizi di sorveglianza sull’arenile al fine di contrastare l’abusivismo commerciale e garantire una maggiore sicurezza ai bagnanti che frequentano le nostre spiagge. Si tratta, inoltre, di un investimento che sicuramente migliorerà le condizioni lavorative dei nostri agenti e che renderà migliore l’immagine del Corpo”.

“Allo stato attuale, nel territorio di Cesenatico – aggiunge il sindaco Matteo Gozzoli – il fenomeno dell’abusivismo commerciale risulta, in ogni caso, sotto controllo. La costante, mirata, ed efficace presenza sul territorio, da un decennio, degli agenti rappresenta una delle peculiarità che ha permesso di arginare il fenomeno fino a ridurlo ad una condizione fisiologica. Ciò non significa che non vi sia la presenza di venditori abusivi ma, quei pochi che permangono, rappresentano un fenomeno contenuto, di scarsa rilevanza, pur rimanendo un’attività commerciale illecita. In più oramai da anni sul nostro territorio, non si segnala la presenza di abusivi che offrono in vendita merce contraffatta e questo, grazie all’azione degli agenti del nucleo, i quali, una volta venuti a conoscenza di situazioni degne di specifica attenzione, intervengono efficacemente, il prima possibile nel contesto dell’abusivismo commerciale, contribuendo al mantenimento della pubblica tranquillità, sia per i turisti, sia per i cittadini di Cesenatico”.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *