Pesca, Cisl: “Situazione critica per i marittimi, ecco le nostre condizioni”

La situazione è critica per i 350 marittimi della nostra Riviera imbarcati su circa 110 imbarcazioni. Solo alcuni dei lavoratori del mare stanno ricevendo adesso dall’Inps le indennità del fermo pesca del 2017″. L’allarme arriva da Claudio Pullini, della Fai Cisl Romagna.

 

“Questa situazione ha delle evidenti ricadute occupazionali – spiega Pullini – a Rimini sono presenti 37 imbarcazioni con 150 marittimi, a Cattolica su 25 imbarcazioni lavorano 80 pescatori ed a Cesenatico i 29 pescherecci hanno a bordo 80 marittimi. Queste tre marinerie sono il 90% dell’industria del pescato romagnolo.”
Il comunicato riporta dati sui ritardi: “Ritardi di un anno e mezzo con inevitabili conseguenze sui bilanci delle famiglie dei lavoratori. “Non escludiamo lo stato di agitazione della categoria – conclude il sindacalista – se prima dell’inizio del fermo pesca di quest’anno non saranno pagate le indennità del 2018”.

Alcuni numeri sulla pesca in Romagna. Nel 2018 nel mercato ittico di Cesenatico sono stati commercializzati 13.352 quintali di prodotto (+0,9% rispetto all’anno precedente) per un valore di 5.600.368 euro (+10,5%). Nello stesso anno il mercato ittico di Rimini ha commercializzato 16.913 quintali di prodotto (-1,0% rispetto all’anno precedente) per un valore di 10.086.762 euro (+3,8%).

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *