Torna da giovedì 2 a domenica 5 ottobre la Settimana del Buon Vivere, manifestazione di respiro nazionale dedicato al benessere equo e sostenibile ormai giunta alla quinta edizione allargando il proprio palcoscenico a tutta la Romagna.

Sono più di 150 gli eventi inseriti in calendario con personaggi di grande rilievo, da Giuliano Poletti a Umberto Galimberti, da Giobbe Covatta a Biagio Antonacci. Sette i temi su cui si articola il programma: Economia Etica e Sociale, Bene Comune, Cultura, Alimentazione, Salute, Benessere e Coesione.

settimana del buon vivereL’inaugurazione della quinta edizione si terrà giovedì 2 ottobre alle 17.30 al Teatro Fabbri di Forlì, alla presenza della ideatrice della manifestazione, il direttore di Legacoop Romagna Monica Fantini. Con lei sul palco Marco Presta e Antonello Dose, il duo del Ruggito del Coniglio, che trasmetterà live in diretta nazionale dalla Fiera di Forlì la mattina seguente. La sera al Teatro Verdi di Cesena lo chef Antonino Cannavacciuolo sarà il giudice e l’ospite d’onore di una cena che metterà a confronto i giovani chef delle scuole alberghiere di tutta la Romagna (info e prenotazioni al 0547 613888 – 348 4717571).

Venerdì 3 ottobre alle 10 all’auditorium Carisp di Forlì Umberto Galimberti terrà una lectio magistralis di fronte ai ragazzi delle scuole superiori sul significato della filosofia, mentre la sera alle 21 al Teatro degli Atti di Rimini, in collaborazione con la cooperativa Ecoservizi L’Olmo, Giobbe Covatta si esibirà nello spettacolo “Sei Gradi”: uno show in cui comicità, ironia e satira si accompagnano all’informazione scientifica sull’aumento della temperatura del nostro Pianeta. In contemporanea al Fabbri di Forlì Biagio Antonacci interverrà in veste inedita nel corso della serata sulla ricerca organizzata dall’IRST-IRCCS di Meldola.

Sabato 4 ottobre alle 10 Lella Costa interverrà alla sala D’Attorre di Ravenna per un evento a cura di Linea Rosa in cui si parlerà di violenza sulle donne. Verrà presentato l’accordo quadro che coinvolge Legacoop Romagna, i Comuni e i Centri Anti Violenza delle province romagnole al fine di contrastare questa profonda piaga sociale. In contemporanea, a Forlì, Gianni Riotta parlerà di comunicazione e web ai ragazzi delle scuole superiori. La sera sempre a Forlì al Teatro Fabbri Ale&Franz ed Enrico Ruggeri porteranno in scena “C’è un tedesco, un francese e un italiano…”. Al Foro Annonario di Cesena Duilio Pizzocchi e Andrea Vasumi rifletteranno scherzosamente sull’eterno dualismo “tortellino o cappelletto” con lo spettacolo “Emilia trattino Romagna Restaurant”, offerto da Cevico.

Domenica 5 ottobre un’intervista a tutto campo, sui temi del lavoro, dell’economia e dell’attualità politica: è quella che attende il ministro Giuliano Poletti, che sarà l’ospite d’onore dell’ultima giornata della Settimana del Buon Vivere. L’incontro si terrà il 5 ottobre alle 17.30 al Teatro Diego Fabbri di Forlì. Ad animare il dibattito sarà la scrittrice e conduttrice Serena Dandini, da poco tornata in Rai con la nuova trasmissione di Radio Due “#Staiserena”. Ancora al Fabbri la sera di domenica 5, dopo l’incontro pomeridiano con il ministro l’attore Giuseppe Cederna si esibirà nello spettacolo “Abbi cara ogni cosa” sul tema della coesione e della pace: cento buone ragioni per viaggiare in Palestina (e sentirsi fieri di essere italiani).

Domenica 5 ottobre alle 10 nel Salone Comunale di Forlì si terrà una tavola rotonda in cui importanti esponenti di diverse confessioni religiose si confronteranno e dibatteranno con rappresentanti del mondo laico su un tema cruciale per il futuro: la pace. Parteciperanno Padre Franco Perazzolo del Pontificio Consiglio della Cultura, Rav Luciano Caro, Rabbino Capo di Ferrara e della Romagna, e l’Imam Yahya Pallavicini, vicepresidente della Coreis. Modera il vicedirettore del TG3, Giuliano Giubilei.

Umberto Galimberti aprirà la serie degli incontri con una conferenza in programma, venerdì 3 ottobre all’auditorium Carisp di Forlì alle 10. Sempre venerdì 3 ottobre alle 10, ma a Santarcangelo di Romagna, nell’aula Magna dell’Istituto ITSE Rino Molari, si parla di sicurezza stradale. L’abuso ha molte forme, non solo quello di sostanze, ma anche quella dell’invio imprudente di un sms alla guida. Confronto a tutto campo e senza peli sulla lingua con due esperti: il responsabile del 118 di Cesena, Enrico Farabegoli, e il presidente nazionale di Asaps, Giordano Biserni.

Ancora venerdì 3 ottobre alle 10, al “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli, gli chef più rappresentativi del territorio condividono i propri segreti con gli studenti degli Istituti Alberghieri di Romagna. Intervengono Giuliana Saragoni (Chef Locanda del Gambero Rosso), Roberto Casamenti (Chef Osteria La Campanara), Pier Giorgio Parini (Chef Locanda del Povero Diavolo) e Simone Zoli (Ristorante Don Abbondio).

Un altro appuntamento che segnaliamo è quello con Gianni Riotta, già direttore del TG1 e del Sole 24 Ore. L’appuntamento è sabato 4 ottobre alle 10 in salone comunale a Forlì.Il tema è “Comunicazione e Conoscenza: manuale d’uso 3.0”, perché spesso i giovani “nativi digitali” non hanno a disposizione gli strumenti e la capacità di distinguere nel web informazioni utili da informazioni inutili, ciò che è vero da ciò che è un falso.

Sabato 4 ottobre alle 10, ma al Pala De Andrè di Ravenna, il dialogo è ancora su alimentazione sana e sport sano, con la Porto Robur Costa Volley, la nutrizionista Sara Farnetti e il medico sportivo Alfredo Calligaris. L’evento è in collaborazione con CMC.

È considerato il “Gordon Ramsay” italiano: lo chef internazionale Antonino Cannavacciuolo sarà l’ospite d’onore della cena di apertura della Settimana del Buon Vivere 2014, giovedì 2 ottobre alle 21 al Teatro Verdi di Cesena. In cucina ci saranno gli allievi degli Istituti Alberghieri di Cesenatico, Forlimpopoli e Riolo Terme, che si confronteranno nella preparazione di un menu del Buon Vivere a base di prodotti del territorio. La conduzione della serata spetterà ancora una volta alla verve di Tinto, autore e conduttore di Radio Due Decanter e della trasmissione televisiva “Un Pesce di Nome Tinto”. L’intrattenimento musicale sarà a cura dei Minor Swingers. (L’evento è su prenotazione e a pagamento. Per informazioni: Teatro Verdi, tel. 0547 613888 (ore 15-19) – info@teatroverdi.it – Tribucoop 348 4717571).

Domenica 5 ottobre alle 16,30 a Forlimpopoli. Tra i relatori il medico oncologo Lucia Bedei.
Lo stile di vita “vegano” sarà invece oggetto della cena con Paola Maugeri. La storica deejay di MTV sarà sabato 4 ottobre al ristorante “Cambiologico” di Forlì per presentare il suo libro “Las Vegans”, dove racconta la sua scelta verso un’alimentazione naturale e macrobiotica.

Venerdì 3 ottobre alle 18.30 alla Fabbrica delle Candele di Forlì sarà presentato “S-Cambia Cibo”, un nuovo strumento web facile e sicuro, ideato da una start up di giovani, per recuperare le eccedenze domestiche e contrastare gli sprechi alimentari. L’obiettivo è la riduzione degli sprechi alimentari domestici: ogni anno – come riportato dai più autorevoli studi sul settore – si buttano 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti, e la maggior parte di questi sprechi, il 42%, avviene proprio nelle case, per un costo medio a famiglia di circa 350 euro all’anno.

Please follow and like us:

Lascia un commento