Al via la 23esima edizione del SI Fest a Savignano sul Rubicone, che dedica il 2014 al “Laboratorio Italia” (clicca qui per il programma completo). Da venerdì 3 a domenica 5 ottobre si riuniranno a Savignano gli stati generali della fotografia. Ma la novità di quest’anno è il dopofestival musicale che si terrà per tutta la durata della manifestazione. Si tratta del SI Fest After, promosso dall’associazione “Music for People”.

Spazio Labò a SI Fest

Spazio Labò a SI Fest

Venerdì 3 ottobre. Si apre il SI Fest After. Dalle 19 alle 24 il cortile della Vecchia Pescheria ospiterà esplorazioni musicali con dj e un’area meeting in contemporanea all’apertura delle mostre. Alle 22 al Consorzio di Bonifica, performance live del compositore e liutista olandese Josef van Wissem, collaboratore di Jim Jarmusche vincitore a Cannes 2013 del premio per la migliore colonna sonora con “Only lovers Left Alive”, che proporrà musica d’avanguardia e atmosfere barocche.

Sabato 4 ottobre dalle 19 una trama sonora delle etichette coinvolte accompagnerà i visitatori del SI Fest nei luoghi più suggestivi della città, offrendo una mappatura delle diverse tendenze dell’attuale scena musicale italiana indipendente italiana: jazz, cantautorato, ironia post-popolare, sperimentazione elettronica. Alle 19 in piazza dell’Asilo, nel quartiere San Rocco, i Musicanti di Braina (dell’etichetta El Gallo Rojo) offriranno le loro reinterpretazioni in chiave contemporanea di brani pop e musiche folkloriche, in un progetto dei musicisti Vincenzo Vasi, Valeria Sturba e Dimitri Sillato; a seguire (ore 21) Francobeat (etichetta Brutture Moderne) presenterà per la prima volta il suo ultimo disco dal titolo “Radici”. Alle 19.30 sul Ponte Romano sul fiume Rubicone la banda del Tafuzzy day porterà le ironie taglienti di Mr. Brace, mentre alle 21.30 saranno di scena gli Urali (Stop Records). In via ex Ponte levatoio musica con Lullo Rosso e il suo Mototrabbasso con cui gira il mondo assorbendo le tradizioni musicali dei diversi paesi restituendole in maniera del tutto personale. Nel cortile Don Baronio si esibiranno i Savana Rama, trio di vecchi e acidi improvvisatori elettroacustici che portano in scena le macchine musicali di Sandro Grassia, i video di Valerio Vasi e la loopstation di Napo Naps. Special guest della serata il gruppo italiano dei Nobraino che alle 22 si esibiranno in piazza Amati proponendo uno show acustico inedito. Sempre alle 22 al Consorzio di Bonifica musica del berlinese Chris Imler, fondatore con Patric Catani e Jorinde Voight. Dalle 23, negli spazi dell’ex Mir Mar di San Mauro Pascoli l’appuntamento con l’after-show del sabato si sdoppia: una sala sarà dedicata al suono elettronico e post industriale della giovane e attivissima etichetta italiana Haunter Record con i live di Weightausend e il dj set di Red Army Facture e El Putiferio, mentre l’altra sala, sempre dalle 23, ospiterà il concerto de I Camillas e le sonorità rock selezionate da Claudio “Coto” Vitali.

A completare la vasta offerta musicale saranno gli Scorci Sonori Paralleli curati dagli esercenti del centro storico:

Synap(see) a SI Fest

Synap(see) a SI Fest

Macola&Vibronda (Galleria degli Affari), Australia e Banda dei Sospiri (via del Mercato), Beati Precari (corso Vendemini), Noi duri (comparto Ghigi), dj set (piazza Amati) e Formazione Minima (piazza Castello).

Domenica 5 ottobre dalle 19 brindisi di fine festival con le musiche selezionate dai dj del SI Fest After.

Le mostre del SI Fest#23 resteranno aperte dal 4 al 19 ottobre: venerdì 3 ottobre, 20,00 – 24,00; sabato 4 ottobre, 9.00 – 01.00; domenica 5 ottobre, 9.00 – 20.00; sabato 10 e 18 ottobre, 15.00 – 19.00; domenica 11 e 19 ottobre, 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00.

Biglietti: intero: 8 euro, giovani (13-29) e titolari di tessera universitaria: 5 euro, residenti Savignano sul Rubicone: 5 euro, gratuito: 0-12 anni, catalogo + biglietto: 13 euro.

Please follow and like us:

Lascia un commento