foto_entra_in_regioneNotificati, scrive l’Ansa, 42 avvisi di fine indagini in merito all’inchiesta della procura sulle spese in Regione. Tra i nomi c’è anche quello di Damiano Zoffoli del Pd ex sindaco di Cesenatico ora tra gli scranni della regione. Ma per ora non c’è stata la richiesta di rinvio a giudizio. La cifra complessiva al vaglio degli inquirenti che indagano sulle spese di 42 consiglieri è di oltre due milioni (2 milioni e 80mila euro circa) in rimborsi chilometrici, cene e anche sex toys.

Nella bufera sono finiti: pd, pdl, ln, idv, m5s, sel-verdi, fds, udc e misto. Ecco i nomi degli indagati pubblicati dall’Ansa: Si tratta dei consiglieri del Pd Marco Monari, Marco Barbieri, Marco Carini, Thomas Casadei, Gabriele Ferrari, Vladimiro Fiammenghi, Roberto Garbi, Paola Marani, Mario Mazzotti, Roberto Montanari, Rita Moriconi, Antonio Mumolo, Giuseppe Pagani, Anna Pariani, Roberto Piva, Luciano Vecchi, Damiano Zoffoli, Matteo Richetti. Del Pdl: Luigi Villani, Enrico Aimi, Luca Bartolini, Gian Guido Bazzoni, Galeazzo Bignami, Fabio Filippi, Andrea Leoni, Marco Lombardi, Andrea Pollastri, Mauro Malaguti, Alberto Vecchi.

Del gruppo misto: Matteo Riva (ex Idv). In concorso con lui risponde l’impiegata del gruppo Rossella Bolino. Della Lega Nord: Manes Bernardini, Stefano Cavalli, Stefano Corradi. Con loro c’era Mauro Manfredini, nel frattempo deceduto. Di Sel: Gian Guido Naldi e Gabriella Meo. Della Federazione della Sinistra: Roberto Sconciaforni. Dell’Idv: Liana Barbati e Sandro Mandini. Del M5s: Andrea De Franceschi e Giovanni Favia, entrambi espulsi nel frattempo dal movimento.

Please follow and like us:

Lascia un commento