Due milioni e mezzo per interventi urgenti per far fronte alle emergenze prioritarie dopo il maltempo che ha colpito da la Regione Emilia Romagna. Ricognizione in tempi stretti dei danni per avanzare la richiesta di stato di emergenza nazionale al Governo.

E’ quanto stabilito oggi nel corso dell’incontro convocato questa mattina dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini nella sede del Comune di Ravenna.

DSCF0529_webPresenti i presidenti delle Province e dei Comuni capoluogo della costa particolarmente colpiti dal maltempo e dagli allagamenti (Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini), oltre ai presidenti delle Unioni dei Comuni, agli assessori regionali alla Protezione civile Paola Gazzolo, al Bilancio Emma Petitti, al Turismo Andrea Corsini e al direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile Maurizio Mainetti.

“Le risorse saranno destinate ai territori colpiti da maltempo e mareggiate sulla base del quadro che i presidenti delle province ci presenteranno – sottolinea Bonaccini – La priorità è far fronte alle emergenze prevalentemente per la costa che è stata toccata da un evento di carattere eccezionale, con picchi d’onda e mare combinati insieme ma stiamo monitorando la situazione in tutta la Regione soprattutto per verificare i danni a seguito delle nevicate dei giorni scorsi. Appena terminata la ricognizione sul territorio, che avverrà in tempi molto stretti, avremo modo di procedere anche alla richiesta di riconoscimento dello stato d’emergenza per le calamità naturali e per i relativi aiuti statali. Va aggiunto, per ora, il ringraziamento a tutti gli operatori e i volontari, agli Ento locali e alle Prefetture che hanno lavorato fin dalle prime ore e che sono ancora impegnati nella gestione dell’emergenza”.

Per quanto riguarda l’aggiornamento della situazione meteorologica, la Protezione civile conferma lo stato di attenzione fino a questa sera, poi il meteo migliorerà anche se si abbasseranno temperature e saranno possibile gelate.

Please follow and like us:

Lascia un commento