eclissiL’evento astronomico più atteso del 2015 è alle porte. Il 20 marzo, giorno dell’equinozio di primavera, potremo assistere a un’eclissi solare, che sarà parziale per Europa, Islanda, Africa settentrionale e Asia settentrionale. Un avvenimento da non perdere, anche perché la prossima eclissi visibile dall’Italia avverrà soltanto nel 2026. Infatti anche dall’Italia si potrà godere di uno spettacolo di tutto rispetto.

In Italia sarà visibile tra le 9.30 e le 11.30 circa, con picco massimo intorno alle 10.30. L’area di visibilità dell’eclissi totale si trova all’estremo nord dell’Europa, perciò dal nord Italia il Sole sarà oscurato per il 65-70%, mentre scendendo verso sud la porzione coperta dalla Luna diminuirà gradualmente.

Per l’osservazione del fenomeno si raccomanda l’utilizzo di filtri adeguati, perché fissare il sole a occhio nudo mette in serio pericolo la vista e potrebbe provocare danni permanenti. Per questo sono necessari occhiali per eclissi solare, per quanto riguarda le ottiche, quello che occorre è un filtro in AstroSolar.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento