cane giocoSapete giocare con il vostro cane? A qualcuno forse potrebbe sembrare una domanda superflua visto che ognuno è in grado di giocare con il proprio cane come meglio crede. Ma se potessimo avere più strumenti per poterci migliorare anche nel gioco, riuscendo ad interagire con lui in un modo migliore… perché no?

Il gioco è un momento importante, in primis perché dedichiamo del tempo al nostro cane e in più perché, interagendo con lui, sapremo rendere il momento divertente e andremo a consolidare ancora di più il nostro rapporto. Ci tengo a sottolineare “giocare con lui” perché noto che il pensiero più comune fra i proprietari è quello di lancianciare palline o bastoni al proprio cane quasi in modo automatico e, mentre il loro peloso corre come un forsennato, nella loro testa esiste solo un concetto “lo faccio correre così si stanca e a casa sarà più tranquillo”.

cane giocoCito la pallina o il bastone perché normalmente sono quelli più usati. Se al nostro cane piace la pallina, un modo divertente per giocare con lui potrebbe essere quello di averne due uguali ciascuna in ogni mano: lanciamo la prima pallina non troppo lontano e appena il cane la afferra, attirando la sua attenzione, gli faremo vedere l’altra per poi rilanciargliela nel momento in cui il cane lascerà la prima pallina. Con questo gioco inoltre potremo anche insegnargli il riporto. Sarà interessante vedere con quale tempismo il vostro cane imparerà a riportare la pallina sapendo che un’altra sta per arrivare. Non a tutti cani però piace rincorrere la pallina ed è sempre bene valutare quale sia il gioco preferito del vostro cane rispettandolo anche in questo.

Alcuni cani ad esempio amano molto di più annusare o il gioco della treccia (tira e molla). Con un cane a cui piace particolarmente annusare potremmo insegnargli il gioco del “cerca”: teniamo il cane al guinzaglio, prendiamo qualche bocconcino e inizialmente lo lanciamo non troppo lontano da lui. A questo punto sganciamo il cane e diciamo “cerca” indicando con il braccio la direzione. Con questo gioco gradualmente, arriveremo poi a nascondere cibo o anche alcuni oggetti.

L'istruttore cinofilo Fabrizia Pagan

L’istruttore cinofilo Fabrizia Pagan

La treccia è uno strumento fantastico per interagire e giocare con il vostro cane sempre e solo però sotto forma di gioco… mai di sfida! Questo gioco non è adatto ai cuccioli e, per la tipologia e le caratteristiche di alcune razze, è sempre meglio consultare un istruttore cinofilo professionista che sappia valutare il cane. Per alcuni cani invece il tira e molla potrebbe essere un ottimo strumento per giocare e interagire con lui. Lo chiamate a voi e con un effetto a sorpresa tirate fuori la treccia (o la corda). Appena il cane la afferra avanzate verso di lui e indietreggiate sempre tenendo la treccia in mano. Ad un certo punto lasciate la treccia e scappate dalla parte opposta del cane, quando il vostro amico a quattro zampe correrà da voi per riproporvi il gioco, a quel punto afferrate nuovamente la treccia e continuate una sorta di tira e molla. Quando deciderete di interrompere il gioco, vi farete lasciare la treccia, se volete anche con l’aiuto di un bocconcino, quindi la metterete via e il gioco sarà finito.

Credo che i momenti di gioco con il nostro cane siano preziosi. Loro vivono l’attimo, il “qui e ora”. Se impariamo a divertirci, alternando anche il modo di giocare, sarà sicuramente la cosa che ai loro occhi potrà renderci ancor più speciali.

Please follow and like us:
Fabrizia Pagan

Fabrizia Pagan

Sono un istruttore cinofilo e addestratore ENCI. Ho frequentato la Scuola di Formazione Cinofila il Biancospino (PV). Ho frequentato corsi di specializzazione fra cui: "Fobie e paure stereotipate nel cane domestico", "L'aggressività canina", "Gli stati di eccitazione nel cane", "Il cane aggressivo" (relatore Dr. Joel Dehasse). Ho partecipato a numerosi stage di formazione tra cui: obedience, motivazione al gioco, agility, clicker training, disc dog, il cane e l’acqua, handling e toelettatura, il benessere del cane, ricerca, sheepdog. Ho frequentato inoltre il corso per “La tutela e il benessere dell’animale” presso Iscom Formazione Forlì-Cesena. Il cane è da sempre per me, un compagno e un amico fedele. Ho iniziato la mia esperienza in un campo frequentato da diversi cani di varie tipologie e razze. Trascorrendo molto tempo in mezzo a loro, ho potuto osservare, apprendere e interpretare il loro modo di essere attraverso un meraviglioso linguaggio. Da qui la mia determinazione mirata ad arricchire una conoscenza sul mondo della cinofilia fino a farne una professione. Lungo il mio percorso ho maturato esperienze con la Protezione Civile e l'addestramento per la ricerca su macerie. Oltre a questo, con i miei cani pratico: agility, obedience, sheepdog.

Lascia un commento