carabinieriIl teatro dell’agguato è stato via Carlo Zavagli, al civico 74, nel quartiere San Giuliano di Rimini. Qui i sicari lo hanno atteso fuori dall’abitazione dei genitori, quindi hanno aperto il fuoco. Augusto Mulargia, 51 anni, riminese trapiantato alle Canarie è stato colpito da una serie di pallottole, una delle quali all’arteria femorale. Ora, dopo una lunga operazione chirurgica, lotta tra la vita e la morte.

Gli investigatori stanno cercando di capire se chi voleva la sua morte sia legato al suo passato di pregiudicato o se invece ci siano nuovi nemici da cercare. Il suo passato è pieno di gente poco raccomandabile, ma sul suo presente gli inquirenti riminesi sanno poco o niente.

Mulargia, che vive da tempo alle Canarie con moglie e figlio, era tornato a Rimini per prendere dei documenti per la scuola del figlio. Nel passato nel 51enne emergono precedenti legati alla droga: rapine, furti e spaccio.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento