Arrestati per detenzione ai fini di spaccio lei a cui si aggiunge la coltivazione per lui. La coppia di italiani utilizzava la colonia San Pietro a Ponente di Cesenatico, come centro di spaccio di marijuana. L’operazione è stata effettuata da un’interforze tra i Carabinieri della Compagnia di Cesenatico e la Polizia Municipale di Cesenatico e del Rubicone.

Quando le forze dell’ordine hanno fatto irruzione all’interno della colonia abbandonata hanno rinvenuto 22 involucri di marijuana (pari a 112 grammi) già pronta per la vendita. Al suo interno c’erano quattro persone. Due cesenati di 24 e 33 anni segnalati per consumo di sostanze e i due che per gli investigatori tenevano le redini del centro.

Si tratta di un 33enne di Gatteo e una 23enne di Cesenatico già nota alle forze dell’ordine per furto e spaccio. La coppia non viveva all’interno della colonia, ma la utilizzava come «luogo di lavoro».

I due arrestati sono disoccupati. Per gli investigatori rifornivano clienti abituali e non turisti; la loro piazza era quella di Cesenatico, Savignano, Gatteo e in parte Cesena.

La marija era in una stanza chiusa della colonia di via del Carpine e la chiave era in possesso di uno dei due. All’interno c’erano anche i bilancini di precisione e, strano a dirsi, anche le carte d’identità dei due che poi sono finiti in manette.

Approfondendo i controlli, i Carabinieri si sono recati nell’abitazione dell’uomo a Gatteo. Lì è stata trovata una serra con quattro piante di marijuana, sequestrate dalle forze dell’ordine. Davanti al gip gli avvocati hanno chiesto tempo per studiare le carte così le porte del tribunale si apriranno il 22 settembre. nel frattempo la ragazza è a piede libero mentre l’uomo ha l’obbligo di firma.

La colonia risulta proprietaria di una società in liquidazione, la Sangiò di Forlì. Il comandante dei carabinieri Francesco Esposito, Turci della Polizia Municipale di Cesenatico e Roberto Miserocchi della Polizia Municipale del Rubicone hanno espresso approvazione per il lavoro svolto congiuntamente.

Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply