Con 10 voti favorevoli (Pd e Pri) e 6 contrari (lista Buda, Movimento 5 Stelle e Forza Italia) il consiglio comunale ha annullato il Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE) e ha approvato il primo atto di indirizzo che consentirà al Comune di Cesenatico di diventare il primo Comune «sperimentatore» della nuova legge urbanistica regionale.

Ad aprire il dibattito il dirigente all’urbanistica Simona Savini che ha spiegato perché il RUE adottato dall’ex Giunta Buda è da considerare «illegittimo». Poi la parola è passata al primo cittadino, quindi al consiglio comunale.

Un vero e proprio fuoco incrociato ha tenuto banco negli interventi dei gruppi consiliari. Dal suo scranno l’ex sindaco Roberto Buda ha accusato il dirigente Simona Savini di aver favorito il Pd in campagna elettorale puntando il dito sull’attuale amministrazione di annullare un atto illegittimo «per votarne un altro altrettanto illegittimo». Pronta la risposta del capogruppo Pd Mario Drudi: «Non siamo nella Repubblica delle Banane, le leggi sovraordinate (Provincia e Regione, ndr.) vanno rispettate, diversamente si creano atti illegittimi che costringono il Comune a pagare spese legali ingenti».

CLICCA QUI per leggere tutti gli interventi politici in consiglio comunale.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento