Una fetta di política vorrebbe la Romagna separata dal’Emilia. Una proposta che scalda i cuori a forma di caveja e animi politici che hanno indossato l’elmetto per andare in trincea e difendere il legame con l’operosa Emilia. Pagine e pagine di commenti di esponenti politici piò o meno locali hanno tenuto banco per giorni, ma cosa ne pensano gli ambasciatori della romagnolità più noti al pubblico?

foto facebook

Ivano Marescotti: «La Romagna non ha bisogno di confini per esistere»

Dal piccolo al grande schermo c’è lui, Ivano Marescotti uno dei volti romagnoli per eccellenza. Proverbiale la sua prontezza nella risposta condita da garbo e saggezza. «No, non sono d’accordo a questa divisione perché è solo un’operazione di tipo leghista, pseudo identitaria, campanilistica e anticulturale. La Romagna non ha bisogno di confini per esistere. E Bologna è il nostro riconosciuto capoluogo regionale. Servirebbe solo a dare dei nuovi posti ben remunerati alla casta politica e burocratica».

[poll id=”17″]

Luce Caponegro: «Non credo che una scelta di questo tipo porterebbe beneficio»

Paladina della quota rosa in salsa romagnola è lei: Luce Caponegro: «Non sono d’accordo a dividere l’Emilia dalla Romagna, credo che l’unione sia sempre una forza sia per la nostra regione, per l’Italia e salendo fino all’Europa. Posso capire, anche se non lo condivido, quando ci sono situazioni compromesse in una delle due parti, ma visto che per l’Emilia Romagna non è così, non vedo le motivazioni per dividere la nostra regione. Nel bene e nel male siamo italiani e in un momento particolare dal punto vista politico, economico e sociale non credo che una scelta di questo tipo porterebbe beneficio. Siamo persone di cuore, di valore e di mentalità sana sia in Emilia che in Romagna».

Scarica gratuitamente l’app di Living Cesenatico! Ricevi sul tuo smartphone la segnalazione dei fatti più importanti della città.

APPLE STORE –> https://goo.gl/3yC9TF
ANDROID STORE –> https://goo.gl/y3T6XM

Maurizio Ferrini alias signora Coriandoli: «Sono favorevole a mantenere unita l’Emilia Romagna»

Casadei: «Romagna Capitale” è un inno d’amore»

Raoul Casadei impegnato nella stagione della caccia non è stato possibile raggiungerlo quindi la dichiarazione è per bocca della sua portavoce: «Sono per l’Emilia Romagna unita, la mia canzone “Romagna Capitale” è un inno d’amore e non centra nulla con l’autonomia della Romagna. Il titolo infatti aveva anche attratto ed è piaciuto a Matteo Salvini, ma non c’entra nulla».

Nota: gli intervistati sono stati scelti a campione. Altri hanno preferito non rispondere mentre altri non è stato possibile raggiungerli.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento