Nella mattinata di oggi (giovedì 9 agosto) il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli ha sottoscritto in Prefettura a Forlì il protocollo di adesione al piano predisposto dal Ministero dell’Interno per il potenziamento delle politiche di contrasto all’abusivismo commerciale nelle località turistiche denominato Spiagge Sicure – Estate 2018.

Due milioni e cinquecentomila euro la somma complessiva messa a disposizione dal Ministero a favore dei Comuni non capoluogo di provincia , con meno di 50.000 abitanti e con oltre 500mila presenze turistiche annue. Per la provincia di Forlì-Cesena rientravano nei parametri i Comuni di Cesenatico e di Gatteo ed entrambi hanno presentato domanda.

I progetti dovevano riguardare principalmente l’assunzione a tempo determinato di personale della Polizia Locale, la corresponsione degli straordinari, l’acquisto di mezzi e attrezzature da fornire al personale dei Comuni per il contrasto all’abusivismo commerciale e la realizzazione di campagne di sensibilizzazione.

Il Comune di Cesenatico ha presentato un progetto di potenziamento dei servizi antiabusivismo e dei mezzi necessari allo svolgimento del controllo e contrasto dell’abusivismo sull’arenile, e non solo, da 43.296,68 euro. Per quanto riguarda la parte investimenti è stato richiesto e finanziato l’acquisto di due Quad per gli spostamenti veloci in spiaggia e in più, la dotazione di un furgone Fiat Doblò per il carico e trasporto della merce sequestrata.

«Grazie alle risorse arrivate dal Ministero riusciremo ad implementare il parco mezzi e a coprire alcuni straordinari – commenta il sindaco Gozzoli – Rispetto alle somme che già da anni investiamo per l’antiabusivismo, 50.000 euro pur non essendo molti rappresentano comunque un buon inizio. Sempre sul tema sicurezza nelle località turistiche, scriverò presto al Ministro Salvini per fare presente la necessità di potenziare e prolungare il posto estivo della Polizia di Stato».

Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Twitter
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento