Se la Sampdoria si sta giocando la permanenza in Primavera 1 dall’altra non si può non evidenziare l’apporto del proprio capitano Tommaso Farabegoli: infatti, nelle ultime gare, il difensore classe ’99 si è riscoperto anche goleador con due reti contro Chievo e Juventus.

La storia del blucerchiato è ripercorsa dal sito di informazione mondoprimavera.com che ricorda che Tommaso inizia a giocare a calcio all’età di 8 anni. La prima squadra di Farabegoli è il Bakia, il club di Cesenatico, città natale dell’attuale capitano della Sampdoria Primavera. Vicino a casa trascorre 2 anni, nei quali mostra già importanti doti tecniche, tanto da meritarsi la chiamata del Cesena. Con la maglia del club romagnolo trascorre ben 7 stagioni, dai 10 ai 17 anni, fino ad arrivare, nel 2016/17, alla Primavera. Ed è proprio in quest’annata che Tommaso si toglie le maggiori soddisfazioni giocando molte delle partite dei bianconeri nel Girone A del campionato Primavera.

A metà stagione 2017/18 si trasferisce in prestito al Sassuolo dove gioca, da titolare, tutto il girone di ritorno della Primavera 1, riuscendo a conquistare un’importante salvezza. Al termine della stagione sarebbe dovuto tornare alla base, ovvero al Cesena, ma, dato il fallimento del club romagnolo, Farabegoli decide di valutare le offerte che gli vengono fatte.

Nel mercato estivo, il club che si interessa maggiormente al talento classe ’99 è la Sampdoria e Tommaso non esita ad accettare la proposta blucerchiata.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento