Il miglior sindaco della storia di Cesenatico? Per i lettori di Living è stato Damiano Zoffoli.
Questo il verdetto del nostro sondaggio online che ha registrato, in una sola settimana, ben 2150 votazioni uniche, un dato che non avrà i crismi di una rilevazione demoscopica (in fondo ha votato poco meno di un decimo della popolazione) ma che rivendica comunque una sua credibilità.

Malgrado gli ultimi anni li abbia trascorsi più a Bruxelles che nella “sua” Cesenatico, l’europarlamentare del Pd conserva dunque in città ancora diversi estimatori che lo ricordano come “l’ultimo sindaco capace di realizzare grandi opere” e come “un amministratore di buon senso e di grande concretezza”.
Zoffoli – che ha ottenuto il 57% delle preferenze (1235 voti) – ha avuto la meglio di quasi 400 voti su Roberto Buda (40%) che ha comunque ottenuto la bellezza di 856 voti, un dato che non sarà un “exit-poll” ma che certifica – tre anni dopo la fine della sua legislatura – un’idea di consenso ancora molto estesa. Al terzo posto, relegato nel ruolo di spettatore, Luciano Natali, uscito subito dalla contesa e fermo al palo con 59 voti (3%).
Ricordiamo che i tre sindaci finalisti avevano superato, in precedenza, tre gironi che, dopo tre settimane di accese schermaglie, avevano partorito risultati anche sorprendenti, come la vittoria al fotofinish dello stesso Natali su Primo Grassi ed il successo di Buda su Giovanni Bissoni che, alla vigilia, veniva considerato il grande favorito del contest.

Please follow and like us:

Lascia un commento