Sarà una Pasquetta di festa per la tartaruga Sandra, il grosso esemplare di Caretta caretta rimasta impigliata accidentalmente nella rete a strascico del Motopeschereccio RIMAS di Cesenatico. Dopo diversi mesi di cure al Centro di recupero Cura e Riabilitazione delle Tartarughe Marine di Riccione, la tartaruga tornerà in mare lunedì prossimo alle ore 10:30 dalla spiaggia antistante “l’ospedale delle tartarughe” di Riccione (fra il bagno 42 e il bagno 44).

La grossa Caretta caretta (il cui carapace misura quasi 75 centimetri) era stata “salvata” dal provvidenziale intervento del comandante del RIMAS Massimo Rossi che, ormai da anni, collabora con Fondazione Cetacea nel recupero degli esemplari di tartaruga in difficoltà. Non a caso, proprio Rossi è diventata la “star” di un tutorial sulle manovre di primo soccorso delle tartarughe pescate accidentalmente, poi diffuso in tutt’Italia attraverso il progetto Tartalife finanziato dall’Unione Europea attraverso il fondo LIFE+ NATURA 2012 e cofinanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Direzione Generale Pesca e dalla Regione Marche. Sandra, oltre a presentare i sintomi del principio di annegamento (le tartarughe in quanto rettili devono emergere in superficie per respirare), aveva all’arrivo al Centro di Recupero anche un’infezione all’occhio sinistro, ora completamente guarito.
Il rilascio di Pasquetta è organizzato in collaborazione con la Lega Navale Italiana sezione di Riccione.

Leave a Reply