Un appello dell’associazione Oasicostiera Onlus su un fenomeno che in questi giorni sta interessando anche la spiaggia di Cesenatico.

“Nella mattinata di venerdì 23 agosto alcuni fenicotteri nati nell’attuale stagione riproduttiva per stanchezza si sono posati sull’arenile fra Rimini e Cesenatico – spiega il direttore Sandro Brina – Inutile dire che sono stati presi d’assalto dai bagnanti per la comprensibile novità, ma ahimè purtroppo questo non ha favorito il giusto riposo nè tantomeno la ripresa del volo con rincorsa, proprio per la folla. Il soggetto nella foto, evidentemente alle prime armi nel volo, ha stentato a ripartire posandosi poi alcuni stabilimenti balneari evidentemente ancora stressato. Sto monitorando i 12 chilometri di arenile per verificarne la presenza o se è finalmente ripartito per le vicine Saline di Cervia”.

Inoltre a Oasicostiera continuano ad arrivare da parte di turisti richieste di intervento per fenicotteri feriti sulla battigia di Cesenatico. “Invito i titolari degli stabilimenti balneari a far desistere i propri clienti dal circondare questi soggetti per fare foto o selfie – spiega Brina – Si tratta di giovani da poco involati che hanno perso lo stormo ma che non sono feriti. Occorre lasciargli stare e lasciare spazio affinché possano prendere la rincorsa per ripartire”.

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento