Amadio (M5S): “Più risorse contro la violenza di genere”

“Dai dati elaborati dall’Osservatorio regionale contro la violenza sulle donne, presentati nel novembre 2019, emergono risultati allarmanti”. Lo sostiene Jessica Amadio, candidata consigliere regionale con il MoVimento 5 Stelle nella circoscrizione Forlì-Cesena.

Relativamente all’anno 2018 – spiega la candidata pentastellata – sono 4.871 le donne che si sono rivolte ai Centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna mentre il numero di accessi al pronto soccorso  per causa violenta è  in lieve incremento rispetto al 2017 ed aumenta anche il dato che conferma la violenza nella diagnosi di dimissione: numeri preoccupanti, numeri che confermano la necessità di tenere alta la guardia e di incrementare le risorse e gli investimenti per combattere la violenza di genere”.

Pur riconoscendo lo sforzo fatto in Regione – prosegue la nota della Amadio – come candidata del M5S il mio impegno sarà massimo verso la parità dei diritti e contro le discriminazioni di genere e, insieme al MoVimento 5 Stelle Emilia-Romagna, sono decisa a destinare più fondi per debellare questa piaga: già come attivista di Cesenatico, mi sono adoperata per creare eventi a tema sul territorio e proporre richieste da presentare all’Amministrazione, compresa l’installazione di panchine rosse nel territorio di Cesenatico”.

Secondo Jessica Amadio “nell’ambito del sistema dei servizi per il contrasto della violenza di genere in Emilia-Romagna, si deve assolutamente intervenire per aumentare la presenza di Centri Antiviolenza, specialmente nelle province sotto media regionale come Parma, Reggio Emilia e Ferrara; così come il numero dei posti letto a disposizione nelle Case Rifugio deve diventare una priorità e deve essere notevolmente aumentato, specie per la mia provincia di Forlì-Cesena, dove vi è una deficitaria media di 10 o meno posti letto ogni 100.000 donne. Inoltre ritengo imprescindibile creare una totale sinergia tra Regione e Comuni, sotto la spinta del recente Decreto Legge “Codice Rosso” fortemente voluto dal MoVimento 5 Stelle: non è ad esempio tollerabile che, in un Comune come Cesenatico, venga bocciata una proposta per l’aumento dei fondi a disposizione del locale Centro Donna per un importo di soli 2.000 Euro. Non è così che si aiuta a combattere la violenza di genere. Massimo impegno, tenere alta la guardia, più fondi a disposizione e collaborazione tra Enti locali ed Associazioni di volontariato: solo così – conclude la candidata consigliere regionale M5S circoscrizione Forlì-Cesena – si può cercare di contrastare efficacemente questa piaga socio-culturale.

 
Please follow and like us:
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Lascia un commento