Al lavoro e a scuola in bicicletta e monopattino

È in partenza la terza edizione del progetto “Cambiamo Marcia! Al lavoro o a scuola in bicicletta o monopattino elettrico”, progetto finanziato dal programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro del Ministero dell’Ambiente. Avviato in via sperimentale nel 2018 dal Comune di Cesenatico e dal Comune di Cesena, si concluderà nel 2021, e ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo di infrastrutture e servizi integrati e innovativi per favorire la mobilità sostenibile.

Vista quindi la partecipazione, l’interessamento di tanti cittadini  i due Comuni hanno redatto il bando anche per il 2020 mettendo a disposizione incentivi economici per sostituire l’uso dell’automobile privata con la bicicletta negli spostamenti.

Oltre 100, infatti, i cittadini di Cesenatico che nelle scorse edizioni hanno scelto di lasciare a casa l’auto ed utilizzare la bicicletta. Come tanti sono stati i chilometri percorsi, solo nel 2018 16.621 km, soprattutto nei mesi di agosto e settembre, con 5.004 spostamenti effettuati nell’arco del tempo concesso dal bando con un risparmio energetico pari a 2,4 tonnellate di anidride carbonica (CO2). Inoltre, dati dell’edizione 2019 parlano chiaro, i pedalatori del Comune di Cesena e di Cesenatico hanno percorso un totale di 241.249 km risparmiando 34.5 tonnellate di anidride carbonica (CO2).

comune cesenatico

A seguito quindi di questi dati incoraggianti il bando quest’anno ha inserito ulteriori novità, anche sulla base delle richieste e dei risultati delle scorse edizioni del progetto. Potranno partecipare all’iniziativa anche i cittadini che sceglieranno di muoversi in monopattino elettrico, un mezzo molto utilizzato negli ultimi anni e che entra a pieno titolo nel progetto. Inoltre può partecipare anche chi è domiciliato a Cesenatico per motivi di studio o lavoro, in questo caso dovrà essere esibita copia del contratto di affitto o comodato d’uso gratuito regolarmente registrato.

Le altre condizioni per accedere al bando sono le medesime delle scorse edizioni ossia essere lavoratore o studente maggiorenne o genitore di studente minorenne residente a Cesenatico; potranno partecipare le persone che  normalmente utilizzano un proprio veicolo privato a motore nel percorso casa-lavoro-casa o casa-scuola-casa, le persone che effettuano un percorso diretto in bicicletta o monopattino elettrico alla sede di lavoro o scolastica, o ai nodi di interscambio con treno o bus, ovvero da casa al treno o da casa al bus o da casa al parcheggio di scambio, i lavoratori o studenti che hanno la sede lavorativa a Cesenatico o nei comuni limitrofi (con alcune specifiche riportate nel bando), gli studenti iscritti all’anno scolastico o universitario 2019-20, i genitori di figlio minorenne iscritto all’anno scolastico 2019-2020.

È importante ricordare che il bando è indirizzato a chi lo scorso anno non ha aderito al progetto, al fine di dare la possibilità al maggior  numero di persone di partecipare.

A partire da lunedì 2 marzo le domande, il cui modulo può essere scaricato on-line dal sito del Comune di Cesenatico, potranno essere inoltrate al seguente indirizzo e-mail: ambiente@comune.cesenatico.fc.it.

Gli utenti ammessi potranno iniziare a “pedalare” dal 1 aprile fino al 31 ottobre 2020. È riconosciuto un contributo in euro pari a 0,25 centesimi a chilometro per un massimo di 50,00 euro al mese, solo per i giorni effettivamente registrati dall’APP gratuita di monitoraggio (denominata WECITY) utile a monitorare e registrare gli spostamenti giornalieri in bicicletta nel percorso casa-lavoro.

“Ci riteniamo soddisfatti per la buona risposta che questo progetto ha ricevuto – commenta l’assessore ai lavori pubblici Valentina Montalti – Come amministrazione intendiamo investire somme sempre maggiori in un progetto complessivo di mobilità sostenibile che insieme ai percorsi bici bus e piedi bus vede il Comune e i cittadini collaborare in forte sinergia nel miglioramento dell’ambiente in cui tutti viviamo e lavoriamo”.

“I cittadini che hanno risposto al nostro invito per le scorse edizioni – conclude il sindaco Matteo Gozzoli – hanno contribuito concretamente alla realizzazione di un progetto importante per lo sviluppo di una rinnovata sensibilità alla mobilità sostenibile e confidiamo che per il secondo anno ci siano ulteriori adesioni. Sul tema della mobilità sostenibile il nostro impegno non si ferma a questa iniziativa, ricordo, infatti, che sono in corso interventi infrastrutturali e progettazioni che miglioreranno la ciclabilità del nostro territorio comunale; mi riferisco, in particolare, al progetto della nuova ciclovia del Pisciatello (11 km di nuovi percorsi ciclabili), al ciclodromo e agli interventi sulle ciclabili esistenti, alcuni già avviati, ed altri in partenza, per un totale di circa 2.800,00 € di investimenti”.

Per maggiori informazioni invitiamo a contattare l’Ufficio Ambiente del Comune di Cesenatico: 0547 79250 oppure 0547 79301.

 
Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento