fbpx
 
 
 
 

Stop ai furti negli appartamenti e, sulle strade, azzerati pure gli incidenti. E’ la faccia più benevola del virus, quella che ci consegna città deserte sì, ma meno inquinate e più sicure.

Se ne sono accorti anche i carrozzieri di Cesenatico, quelli che secondo il maxi-decreto avrebbero potuto continuare a lavorare regolarmente ma che, per manifesta mancanza di lavoro, uno dopo l’altro, sono stati costretti ad abbassare le serrande.

Del resto, smaltiti gli ultimi lavoretti pregressi, tenere aperte le officine era diventato impossibile. I grandi stabilimenti delle case automobilistiche (Milano e Verona, in primis) hanno, infatti, chiuso i battenti e dunque ordinare un pezzo di ricambio per i carrozzieri locali era diventato impossibile.

Ma la problematica più evidente, come detto, è la mancanza endemica di clientela. Poche auto sulle strade, meno traffico uguale meno incidenti. Per la disperazione dei carrozzieri e la gioia degli assicuratori.

Anche le officine meccaniche locali, dopo la proroga delle revisioni decisa dal Governo, stanno allineandosi. Dopo aver ridotto gli orari, in tanti hanno abbassato le serrande e restano disponibili solo in caso d’emergenza.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply