In Senato il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina sulla riapertura delle scuole ha spiegato: “Si tornerà a scuola se e quando, sulla base delle indicazioni degli esperti, le condizioni lo consentiranno”. Quindi se non si torna alle attività didattiche in aula “le videolezioni sono una scelta obbligata, non abbiamo alternative”.

Fondamentale rimane la vicinanza dei docenti e delle scuole alle famiglie, anche se “la didattica a distanza non deve essere un aggravio per le famiglie”. E nella didattica a distanza devono “essere inclusi i bambini con difficoltà”.

In arrivo oltre 80 milioni di fondi per la scuola, in particolare per le nuove tecnologie, dispositivi tecnici per studenti svantaggiati, formazione docenti, assistenti tecnici e animatori digitali.

Sull’esame di Maturità ha detto che il suo orientamento è quello di sei commissari interni e un presidente esterno.

 
 
Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Twitter
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento