di Roberta Spada

Ci sono libri che vanno letti almeno una volta nella vita. Questa settimana ho deciso di proporvi 10 grandi classici della letteratura italiana e internazionale.

“Le notti bianche” – Dostoevskij 

Dostoevskij in questa opera sublime ci fa vivere una notte estiva tra le vie deserte di San Pietroburgo, raccontandoci l’incontro tra un uomo e una donna e il loro desiderio d’amore. Con l’arrivo delle prime luci del mattino il sogno d’amore svanisce ed entra in scena la realtà. Poetico.

“Frankestein” – Shelley

Questo romanzo gotico, scritto in forma epistolare, racconta le vicende di Victor, uno scienziato che dà vita ad una creatura mostruosa ma sensibile, Frankestein. Un romanzo fantascientifico che però ci mette di fronte a molte riflessioni sul nostro mondo attuale.

“La coscienza di Zeno” – Svevo

Svevo ci dipinge la storia di Zeno, un ipocondriaco alla ricerca continua di una cura al suo malessere. Un uomo nevrotico, tormentato e cinico. Un romanzo ferocemente introspettivo

“Il mondo nuovo” – Huxley

Un classico della letteratura distopica, il romanzo racconta una società del futuro caratterizzata da tecnologie riproduttive, eugenetica e controllo mentale. Un mondo perfetto ma crudele e disumano. Un romanzo che anticipa molti temi attuali.

“Il Piacere” – D’Annunzio

Il libro ci racconta le gesta amorose di un giovane ed elegante dandy di Roma. Un romanzo iconico della letteratura estetico-decadente.

“1984” – Orwell

In un mondo post atomico, la super potenza di Oceania è governata da un partito totalitario, con a capo il Grande Fratello. Ogni moto di rivolta sembra impossibile. Un romanzo visionario e metaforico che racchiude le paure più nascoste del nostro futuro

“Uno, nessuno, centomila” – Pirandello

Il protagonista, Vitangelo, si accorge un giorno di avere il naso un po’ storto. Da questa considerazione capisce di non essere, per gli altri, quello che crede di essere lui. In tutto il romanzo cerca di distruggere tutte le immagini che gli altri vedono in lui, ma purtroppo ne uscirà sconfitto e pazzo. Un libro che affronta il tema dell’identità in modo critico e riflessivo

“Il Processo” – Kafka

Un romanzo angosciante che racconta la storia di Josef K., un uomo arrestato e processato senza nessun apparente motivo. In tutto il libro emerge la passiva accettazione di una giustizia corrotta, piegata solo ai propri interessi.

“Cime tempestose” – Bronte

Un romanzo romantico e maledetto, racconta la storia dell’amore tra Catherine e Heathcliff, cresciuti come fratelli ma appartenenti a classi sociali diverse. Fraintendimenti, convenzioni sociali, matrimoni di convenienza e sentimenti di gelosia e vendetta, danno luogo ad un amore assoluto, passionale, distruttivo. Imperdibile per veri romantici.

“La Nausea” – Sartre

Roquetin, il protagonista del libro, deve scrivere la sua tesi di storia solo a Bouville. In preda ai suoi pensieri più negativi e a quella sensazione di nausea, capisce che il malessere è l’Esistenza stessa che viviamo. Il romanzo racchiude tutto il pensiero esistenzialista del ‘900.

Tutti i classici sono disponibili in versione cartacea ed e-book e – per chi non è appassionato alla lettura – è possibile anche… ascoltarli. “Audible”, piattaforma di audio-libri, offre infatti la possibilità di ascoltare gratuitamente i libri per 30 giorni. Insomma, non ci sono più scuse… buona lettura e buon ascolto!

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento