fbpx
 
 

Tragedia in Statale Adriatica. Erano le 9.30 quando una Volkswagen Tiguan che viaggiava in direzione Rimini-Ravenna, con alla guida un 28enne della zona, ha investito un 30enne di origine pakistana, che stava attraversando a piedi la strada.

L’incidente è avvenuto tra l’uscita di Villamarina e Gatteo Mare. Il 30enne stava attraversando la Statale da monte verso mare, quando l’auto lo ha investito. Il pakistano è morto sul colpo dopo essere stato scaraventato violentemente sull’asfalto ad alcune decine di metri.

L’auto al momento dell’impatto si trovava sulla corsia di sorpasso perché chi era alla guida ha riferito di voler evitare le buche sull’asfalto. L’auto – dalle prime ricostruzioni – sembra procedesse nel limiti di velocità consentiti.

L’automobilista con ogni probabilità sarà denunciato per omicidio stradale.

Sul posto sono arrivati i mezzi del 118, ambulanza e auto medica, ma le condizioni del ferito sono apparse subito disperate e nonostante tutti gli sforzi dei sanitari il medico non ha potuto far altro che dichiararne il decesso.

Per soccorrere il ferito, ed effettuare i rilievi di rito, la Statale 16 è stata parzialmente chiusa con il traffico in direzione Ravenna. Non ci sono stati ingorghi; sul posto gli agenti della polizia stradale di Cesena e l’Anas.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

3 Comments

  • Ludovica ha detto:

    Ma omicidio stradale de che?????? Se una persona attraversa una statale come fa un’auto a scartarla?? Ma non diciamo scemenze!!! Poveretta la persona che l’ha preso sotto.. senza un minimo di colpe, per tutto quello che dovrà affrontare ora!

  • paolo ha detto:

    La legge vieta per primo di non attraversare la statale scavalcando il guardreil . Una morte è sempre tragica ma a volte è li per una leggerezza, non certo per colpa altrui.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply