E’ ancora costretto a mostrare il cartellino giallo il sindaco Gozzoli, per nulla soddisfatto della situazione riscontrata in città ieri sera. Al grido di “Fase 2 non significa liberi tutti”, il primo cittadino ha affidato, come sempre, le sue considerazioni ad un post su facebook.

“Ho potuto constatare – scrive Gozzoli – che, soprattutto a partire da ieri sera, non sono stati rispettati i divieti di assembramento in diversi punti di Cesenatico, spesso fuori dai locali. Vogliamo provare a collaborare un po’? La Polizia Locale e le forze dell’ordine intensificheranno anche i controlli, ma non è possibile controllare ogni strada, ogni piazza, ogni spiaggia e ogni locale”.

Dopo un fermo richiamo alla collaborazione e al senso di responsabilità (“altrimenti non ne usciamo mai”), il sindaco pone una domanda: “Se i locali hanno potuto riaprire con protocolli molto precisi, in cui si chiede il rispetto della distanza, che senso ha fuori dal locale stare tutti attaccati con la mascherina sul mento? Se vogliamo riprenderci la nostra libertà – conclude deciso – dobbiamo modificare le abitudini. Dateci una mano”.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento