Il progetto “Controllo del Vicinato” va avanti, nonostante tutte le difficoltà del momento: dopo la recente formazione di un nuovo gruppo, quello di Bagnarola, sul territorio comunale sono stati installati i cartelli che identificano le zone di competenza dei vari gruppi. Un ulteriore riconoscimento territoriale e istituzionale per un’iniziativa a cui l’amministrazione comunale tiene molto. La segnaletica è stata installata dagli operatori di Cesenatico Servizi coordinati da Umberto Ugone, Ispettore della Polizia Locale e responsabile del progetto “Controllo del Vicinato”.

Nei prossimi mesi l’amministrazione comunale organizzerà nuovi incontri di formazione rivolte ai cittadini che già fanno parte di gruppi istituiti, cercando anche di estendere il progetto a nuove zone della città. Il “Controllo del Vicinato” è un vero e proprio esempio di cittadinanza attiva con i gruppi di volontari divisi tra i quartieri che si tengono in contatto tramite gruppi WhatsApp e altre chat telefoniche. Il tutto in sinergia con la Polizia Locale che coordina il progetto insieme all’Amministrazione.

Questa è un’iniziativa in cui crediamo molto e credo che i cartelli che Cesenatico Servizi ha installato siano un passo ulteriore per rendere ancora più strutturato questo progetto così utile alla sicurezza del nostro territorio”, commenta il vice-sindaco Mauro Gasperini.

“Nei prossimi mesi abbiamo già in programma di organizzare nuovi incontro con i volontari che fanno parte del “Controllo del Vicinato” sperando di allargare ancora di più la partecipazione a un progetto per noi molto significativo. Ringrazio Cesenatico Servizi per la distribuzione capillare della segnaletica e la Polizia Locale per la collaborazione: la sicurezza del nostro territorio è una priorità e riuscire a fare squadra con i cittadini e le forze dell’ordine è fondamentale ”, le parole del sindaco Matteo Gozzoli.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 
 
 
 
Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento