Ausiliari del traffico, le cose cambiano. La mini-riforma del Codice della Strada, contenuta nel decreto Semplificazioni, cambierà alcune regole sostanziali della nostra viabilità. E poiché l’elemento cardine è rappresentato dai maggiori poteri affidati ai Comuni (con il contestuale sgravio di compiti per le Province), anche a Cesenatico si annunciano importanti novità.

Secondo gli orientamenti indicati nel testo originario del decreto, gli enti pubblici avranno più possibilità di incidere sulle politiche del traffico (Ztl con meno vincoli, più poteri agli ausiliari della sosta e nuovi spazi per bici e monopattini) e della sicurezza (autovelox fissi anche in città), facendo ovviamente anche più cassa.

Per incentivare la “mobilità dolce” (bici, e-bike e monopattini elettrici) penalizzando quella a motore il sindaco potrà emanare delle apposite ordinanze per istituire il doppio senso ciclabile (bici in contromano) su strade urbane con limite di velocità di 30 km/h o parti di Ztl e individuare “strade urbane ciclabili” (sempre a 30 km/h) su cui le bici hanno la precedenza.

Sarà possibile istituire anche “zone scolastiche urbane”, con divieti di circolazione in certe ore, e autorizzare la circolazione delle bici sulle strade riservate ai mezzi pubblici (purché larghe almeno 4,30 metri e senza binari).

Sarà possibile installare autovelox fissi nei centri abitati, ma sempre su autorizzazione del prefetto e sulla base di un’istruttoria della Polizia stradale sull’indice d’incidentalità della strada.

Infine, più poteri agli ausiliari della sosta, col riconoscimento dello status di pubblico ufficiale (occhio dunque agli insulti) e la possibilità di redigere i verbali, contestare infrazioni e disporre rimozioni.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 
 
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento