Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 40.333 casi di positività641 in più rispetto a ieri, su 13.313 tamponi eseguiti. Dei nuovi positivi, sono 282 gli asintomatici.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,5 anni.

Sui 282 asintomatici, 173 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 61 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con i test pre-ricovero. Per 38 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone.

Questa la situazione nelle province: Bologna (153), Modena (81), Reggio Emilia (74), Ferrara (71), Rimini (67), Piacenza (53), Parma (42), Ravenna (27). Poi Forlì (38), Cesena (23) e Imola (12).

Rimini e provincia sono stati registrati 67 casi, dei quali 48 asintomatici. 13 sono pazienti sporadici, individuati per sintomatologia; 41 per contatto con casi certi, per lo più famigliari, 12 per test professionali e 1 di rientro dall’estero (Albania).

Forlì si registrano 38 casi, di cui 9 asintomatici. 16 sono risultati positivi per contatto con positivi, da focolai noti; 8 per contatti con familiari positivi; 11 per tampone richiesto dal medico di famiglia 2 per tampone effettuato in laboratorio privato; 1 caso è di rientro dall’estero (Marocco).

27 i nuovi casi positivi a Ravenna e provincia, di cui 15 asintomatici.  Nel dettaglio: 8 sono pazienti sporadici per sintomi (di cui uno di rientro dalla Francia); 11 sono stati individuati grazie al contact tracing, la maggior parte dei quali familiari di persone positive; 2 per tampone volontario dopo un soggiorno in altra regione, 1 per screening professionale e 5 dopo il rientro dall’estero (2 Tunisia, 1 Senegal, 1 Moldavia, 1 Macedonia).

Cesena sono stati registrati 23 casi, di cui 5 asintomatici. 14 individuati tramite contact tracing, per contatto con casi già accertati, prevalentemente in ambito familiare e sportivo; 7 per sintomi e 2 di rientro dall’estero (Spagna e Marocco).

tamponi effettuati sono stati 13.313, per un totale di 1.366.109. A questi si aggiungono anche 3.110 test sierologici.

Si registrano 5 nuovi decessi, tutti uomini2 a Parma (87 e 62 anni), 2 a Modena (87 e 95 anni), 1 a Rimini (67 anni).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 8.157 (+589 rispetto a ieri), oltre il 95% dei casi attivi.

Sono 65 i pazienti in terapia intensiva (+4 rispetto a ieri) e 427 (+23 sempre da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Sul territorio, le 65 persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 9 a Piacenza (+4 rispetto a ieri), 5 a Parma (stabili rispetto a ieri), 2 a Reggio Emilia (stabili rispetto a ieri), 7 a Modena (+1 rispetto a ieri ), 28 a Bologna (1 in più di ieri);  1 a Imola (+1 da ieri), 2 a Ferrara (1 in meno di ieri); 3 a Ravenna (stabile rispetto a ieri), 2 a Forlì (1 in meno di ieri), 2 a Cesena (numero invariato rispetto a ieri) e 4 aRimini (invariato rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono a 27.175 (+20 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 27.168 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.599 a Piacenza (+53, di cui  26 sintomatici), 4.760 a Parma (+42, di cui 31 sintomatici), 6.386 a Reggio Emilia (+74, di  cui  54 sintomatici), 5.613 a Modena (+81, di cui 44 sintomatici), 7.294 a Bologna (+153, di cui  82 sintomatici);  658 casi a Imola (+12, di cui  11 sintomatici), 1.806 a Ferrara (+71 di cui 33 sintomatici); 2.012 a Ravenna (+27, di cui 12 sintomatici), 1.748 a Forlì (+38, di cui 29 sintomatici), 1.335 a Cesena (+23, di cui 18 sintomatici) e 3.122 a Rimini (+67, di cui  19 sintomatici).

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento