“Signori scusate, potreste consumare l’amaro velocemente che dovremmo chiudere?”. Scene inedite da Dpcm quelle viste, ieri sera, nei ristoranti di Cesenatico che, per la prima volta, hanno sperimentato la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Bonaccini.

Il testo, come noto, recepisce quanto stabilito dal Decreto nazionale dello scorso 13 ottobre che consente le attività di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico e quelle di ristorazione solo dalle 6 del mattino alla mezzanotte con consumo al tavolo. E dalle 6 del mattino fino alle 21 in assenza di consumo al tavolo.

Inoltre, la consumazione sul posto o nelle adiacenze il punto vendita di alimenti e bevande da asporto è vietata dopo le 21 e fino alle 6 del giorno seguente (mentre la vendita può avvenire senza limiti di orari).

Il provvedimento sarà valido in Emilia-Romagna fino al 13 novembre (data fino alla quale rimarrà in vigore il DPCM). Per chi, allergico al coprifuoco, volesse andare oltre la mezzanotte resta un’unica possibilità: le misure previste non si applicano, infatti, agli esercizi situati lungo le autostrade, negli interporti e nelle aerostazioni. Chissà se, dal prossimo weekend, vedremo la fila all’autogrill di Bevano Est…

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

Please follow and like us:

Lascia un commento