Nella giornata di ieri, alla fiera “Sun” di Rimini, sono stati premiati i vincitori di “Best Beach”, gli oscar assegnati da Mondo Balneare ai migliori stabilimenti balneari dell’estate 2020.

Oltre al primo premio assoluto “Best Beach”, assegnato da una giuria di esperti ai Bagni 77 di Senigallia (Marche), sono stati eletti dai voti del pubblico altri nove stabilimenti.

A dominare nella categoria “Best Beach Bar”, dove si sono iscritti gli stabilimenti balneari più all’avanguardia nel settore del food & beverage, sono stati il Rilcado Beach di Chiatona (Puglia, 16.470 voti), La Roca Solarium Beach di Manfredonia (Puglia, 15.092 voti) e il Sunset Beach Club di Palmi (Calabria, 2.688 voti).

Nella categoria “Best Beach Design”, che premia gli stabilimenti d’eccellenza in termini di architettura e arredamento, si sono classificati il Lido Baiadèra di Oliveri (Sicilia, 12.012 voti), il Lido Sabbia d’Oro di Scanzano Jonico (Basilicata, 6.518 voti) e i Bagni 77 di Senigallia (Marche, 674 voti).

Infine nella categoria “Best Italian Beach”, dedicata ai tradizionali stabilimenti balneari all’italiana, ha vinto per il terzo anno consecutivo il Cala San Giovanni di Polignano a Mare (Puglia, 3.206 voti), seguito dal Lido Pantarei di Torre Mileto (Puglia, 1.509 voti) e dal Lido Montenuovo Beach di Pozzuoli (Campania, 811 voti).

E la Romagna? La Romagna resta clamorosamente all’asciutto, come se dai Lidi Ferraresi a Cattolica nessuna delle 1064 strutture presenti sulla nostra riviera meritasse una sola menzione.

Eppure la costa romagnola è, da sempre, la “culla” delle imprese impegnate nelle attività di “gestione di stabilimenti balneari”: 1.064 su 6.823 complessivamente.

La predominanza delle località romagnole emerge chiaramente dalla graduatoria dei comuni italiani con il maggior numero di realtà imprenditoriali del settore. Nei primi cinque posti si trovano, infatti, quattro comuni romagnoli: Ravenna (194), Cervia (164), Rimini (155) e Riccione (120). Se si aggiungono le 112 imprese di Cesenatico (in settima posizione), i cinque comuni romagnoli totalizzano 745 realtà imprenditoriali, il 70% di tutte le infrastrutture della riviera romagnola e l’11% del totale nazionale.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

Please follow and like us:

Lascia un commento