All’ospedale Bufalini di Cesena si sono conclusi i lavori di ampliamento del Pronto Soccorso. In funzione da oggi la nuova ala di 300 metri quadrati temporaneamente utilizzata per far fronte all’emergenza Covid-19.

“Con la conclusione dei lavori di ampliamento del Pronto Soccorso – commenta il sindaco Enzo Lattuca – passiamo da 60 a 100 posti, migliorando in questo modo il filtro fra chi vi accede per sintomi da Covid-19 e chi invece è affetto da altre patologie acute. Rispetto al progetto iniziale la nuova area è stata temporaneamente riadattata dal punto di vista strutturale e logistico per consentire l’assistenza e la gestione dei pazienti con sospetta infezione da Covid-19 in attesa di tampone presso una ‘area filtro Covid’, con monitoraggio dei pazienti in ambiente protetto. Tale area era sino ad oggi ospitata nel reparto di Medicina d’Urgenza, che recupera così posti letto utilizzabili per pazienti affetti da altre patologie acute. Questi lavori garantiscono al Bufalini di fronteggiare l’attuale situazione di emergenza, anche se fino ad oggi gli accessi per sospetta sintomatologia Covid non hanno messo in difficoltà il Pronto Soccorso”.

 
 
 

Nel 2018 è stato avviato l’intervento di ristrutturazione del Pronto Soccorso che prevedeva l’ampliamento degli spazi. Nonostante l’emergenza Covid il progetto comprendeva una seconda fase finalizzata all’adeguamento della vecchia zona di attesa e dell’area di Osservazione Breve Intensiva. Questo secondo intervento è stato rinviato, infatti gli spazi sono necessari per far fronte all’emergenza Covid.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply